News

La città di Denver (USA) userà la Blockchain per le elezioni di Maggio

La città di Denver, Colorado, sta pianificando le elezioni municipali di Maggio. Per garantire la possibilità di voto anche ai cittadini che non potranno trovarsi fisicamente in città nei giorni fissati per le elezioni il comune ha deciso di ricorrere alla blockchain. Non mi sembra il caso di tediarvi con un ripasso su cos’è e su come funziona la blockchain, per questi dettagli vi rimando al nostro articolo dedicato.

E’ stato annunciato che è ormai pronto un programma pilota che consentirà agli elettori all’estero (si pensi, ad esempio, al personale militare in servizio) di votare usando un’app per smartphone basata su blockchain in collaborazione con Tusk Philanthropies e Voatz. La tecnologia di Voatz è stata precedentemente utilizzata in West Virginia per le elezioni primarie e generali dello Stato nel 2018. Da quando è stata avviata la startup ha già condotto con successo 30 test con oltre 15’000 voti raccolti.

Blockchain per il voto a Denver

In una dichiarazione, Jocelyn Bucaro, vice direttore presso l’ufficio comunale di Denver che si occupa delle elezioni ha dichiarato che la “Denver Elections Division” è nota per aver reso il voto un processo più semplice e più trasparente per le persone attraverso la tecnologia.

Partecipare a questo programma pilota si inserisce perfettamente nella nostra missione, ha dichiarato la Bucaro, aggiungendo quanto segue:

Riteniamo che questa tecnologia abbia il potenziale per rendere il voto più facile e più sicuro non solo per i nostri militari attivi e per i cittadini all’estero, ma anche per gli elettori con disabilità, che potrebbero potenzialmente votare in modo indipendente e privatamente utilizzando i loro telefoni.

Per partecipare gli elettori idonei devono presentare una specifica richiesta di voto e completare un processo di autenticazione tramite l’app mobile Voatz. Se approvati, saranno in grado di presentare il loro voto tra il 23 marzo e il 7 maggio, giorno delle elezioni a Denver.

Usare u’app significa che gli elettori possono evitare di dover stampare e scansionare i documenti di cui avrebbero bisogno se dovessero votare normalmente. Inoltre, gli elettori saranno in grado di confermare se è stato registrato il loro voto.

Il National Cybersecurity Center (NCC), che partecipa anche al progetto pilota, si è detto

entusiasta di collaborare con la città di Denver, con Voatz e Tusk Philanthropies.

così si è espresso il CEO di NCC, Vance Brown.

Questa partnership mostra come promuovere tecnologie innovative, come il voto mobile basato su blockchain, protegge dagli attacchi informatici che hanno un impatto negativo sul nostro mondo. L’uso della blockchain nel nostro sistema elettorale prevede un conteggio dei voti sicuro, controllabile, trasparente e accurato oltre a una maggiore integrità del nostro sistema elettorale. Gli Stati Uniti potrebbero usare in modo regolare questa tecnologia se dovesse confermarsi così efficace.

Bradley Tusk, a capo della Tusk Philanthropies, auspica che il nuovo sistema possa portare ad un miglior funzionamento del sistema politico.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi