Bitcoin News

Bitfinex: recuperati tutti i bitcoin persi nell’attacco hacker del 2016

Tutti i 27.66270285 BTC, sottratti nell’attacco hacker subito da Bitfinex nell’Agosto 2016, sono stati recuperati dalle forze dell’ordine americane. I fondi recuperati verranno distribuiti proporzionalmente a tutti i titolari di token RRT. Vediamo insieme tutti i dettagli.

L’aiuto del governo

Grazie agli sforzi del governo degli Stati Uniti e delle sue forze dell’ordine, Bitfinex è riuscita a riappropriarsi dei propri bitcoin andati persi nel famoso attacco hacker avvenuto più di due anni e mezzo fa. Bitfinex è quindi pronta a risarcire tutti gli utenti che ad oggi non hanno ancora riscattato il loro rimborso.

I fondi recuperati sono stati convertiti in USD e verranno girati ai titolari RRT (Recovery Right Token).

I token RRT

In seguito al furto del 2 agosto 2016, Bitfinex ha adottato un approccio fino ad allora unico. Ha “coperto” le perdite degli utenti accreditando su tutti i conti colpiti token BFX con un rapporto di 1 BFX per ogni dollaro perso.

Bitfinex ha cercato in tutti i modi di onorare il suo impegno e di rimborsare le perdite. In otto mesi dalla violazione della sicurezza, tutti i titolari di token BFX hanno avuto la possibilità di riscattare questi token scambiandoli in azione del capitale sociale di iFinex Inc.

Bigbit

In seguito, tutti i token BFX che erano rimasti ancora in circolo sono stati convertiti negli attuali token RRT (Recovery Right Token).

Grazie all’attuale recupero dei bitcoin, quest’ultimi verranno ora proporzionalmente ridistribuiti fra tutti i possessori del token RRT.

Le dichiarazioni di Bitfinex

Nel post rilasciato su Medium dalla stessa Bitfinex possiamo trovare le parole di Giancarlo Devasini, Chief Financial Officer di Bitfinex:

Oltre due anni dopo l’attacco alla piattaforma Bitfinex, oggi vediamo i risultati di una strategia di risposta chiara e solida e tutti gli sforzi del governo degli Stati Uniti. Abbiamo il grande piacere di poter rimborsare i nostri commercianti a noi sempre fedeli e che hanno creduto in noi in un momento molto difficile. Desideriamo ringraziare le forze di polizia federali statunitensi per i loro continui sforzi volti a indagare sulla violazione della sicurezza e il loro impegno a sequestrare e restituire i beni rubati.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi