In Evidenza News

Cryptominando al MWC 2019: cosa aspettarsi nel settore Crypto e Blockchain?

Il team di Cryptominando è appena atterrato a Barcellona, dove domani prenderà piede l’undicesima edizione del Mobile Word Congress. Per chi non lo sapesse, il GSMA Mobile World Congress (altrimenti conosciuto come MWC) è la più importante fiera al mondo legata al settore mobile. Si parlerà dunque di smartphone, wearable, sistemi di telecomunicazione e tutti quegli applicativi, servizi e dispositivi da usare in mobilità con l’obbiettivo di migliorare l’esperienza utente.

Cryptominando MWC

Spesso palco dei keynote dei principali colossi della telecomunicazioni, durante la quale vengono annunciate le ultime novità e prodotti del mondo mobile, buona parte della fiera coinvolge anche lo studio e possibili applicazioni delle nuove tecnologie. Quest’anno tra i temi principali ci sarà la connettività delle nuove reti 5G, visto che è atteso il debutto commerciale dei primi prodotti. Tra gli altri temi troviamo un’importante presenza dell’IA (Intelligenza Artificiale), l’Industria 4.0, il Machine Learning ed in parte anche la Blockchain.

Quest’anno più che mai infatti, ci saranno alcune conferenze dedicate alle potenziali applicazioni della blockchain nel mondo dell’Internet of Things, delle Telco ed anche dell’Intelligenza Artificiale, oltre che nell’Industria 4.0.

Non solo, come già anticipato lo scorso mercoledì con il debutto del Samsung Galaxy S10 munito di blockchain key storage, ci sarà spazio anche per il mondo delle criptovalute vero e proprio. Saranno infatti presenti espositori come Sirin Labs, con il proprio smartphone blockchain based, HTC con l’HTC Exodus, Pundi X con il proprio XPhone, SikurPhone ed altre aziende del settore. Facciamo un breve riassunto di cosa accadrà a Barcellona.

Cryptominando al MWC 2019: cosa aspettarsi nel settore Crypto e Blockchain?

Smartphone Crypto & Blockchain Friendly

Tra i prodotti più interessanti per il nostro settore troveremo sicuramente il nuovo Samsung Galaxy S10, che, come annunciato lo scorso mercoledì, integra un’interessante feature a livello hardware per archiviare in maniera sicura le chiavi privati del vostro wallet di criptovalute. Al momento non sappiamo se è effettivamente presente un wallet vero e proprio, anche se da alcuni hands-on coreani pare che esso sia presente con tanto di supporto per Bitcoin, Ethereum ed anche un Dapps viewer. Da confermare se tale funzionalità sarà presente anche sulla versione Europea.

Il Samsung S10 è uno smartphone top di gamma che verrà venduto in massa da Samsung e che dunque potrebbe effettivamente segnare un primo importante contributo dei grandi colossi tecnologici alla diffusione delle criptovalute.

Ovviamente non ci sarà solo l’ultimo gioiellino si Samsung, ma anche altri prodotti. Fra essi citiamo il Sirin Labs Finney, primo smartphone blockchain friendly della start-up nata nel 2017. Per i crypto-appassionati sarà un dispositivo molto interessante, date le feature offerte. Cercheremo di provarlo con mano e di offrirvi una nostra anteprima del device.

Sirin Labs Finney Smartphone Blockchain

Anche HTC avrà uno spazio importante al Mobile World Congress con il suo sub-brand Exodus. L’azienda aveva infatti annunciato lo scorso Maggio l’HTC Exodus 1, il primo smartphone del produttore Taiwanese munito di hardware wallet ed in grado di interfacciarsi con le Dapps di Ethereum, visto il supporto nativo del device alle API Web3 di ETH.

Proprio durante il Mobile World Congress l’azienda effettuerà un importante annuncio. Al momento non sappiamo cosa verrà rivelato. Vedremo. Non mancherà una nostra prova ed anteprima dello smartphone di HTC.

Ovviamente ci sarà spazio anche per altri produttori e startup, fra cui PundiX, che potrebbe finalmente effettuare l’annuncio ufficiale del proprio smartphone crypto friendly, ovvero il Pundi XPhone. Ci sarà anche SikurPhone, con i propri smartphone orientati alla massima sicurezza e muniti di wallet per criptovalute.

Brave (BAT), Electroneum (ETN) e IOTA

Tra gli altri progetti presenti in maniera ufficiale ci sarà Brave, il cui token BAT è stato recentemente coinvolto in una breve bullrun grazie all’iniziativa di Coinbase Earn. Brave è un browser web per dispositivi mobile e desktop in grado di interfacciarsi con il Web3, data la presenza delle librerie di interfacciamento della blockchain di Ethereum.

Inoltre, Brave ambisce a migliorare il mondo dell’advertising online. BAT infatti, elimina gli intermediari dal processo pubblicitario. Gli utenti sono “premiati” per la loro attenzione nel guardare gli annunci e i publisher ricevono direttamente la maggior parte delle entrate pubblicitarie. Per il momento l’azienda non ha comunicato se effettuerà annunci o meno sull’evoluzione del progetto, anche se uno dei membri del team parteciperà come speaker ad una conferenza indetta dalla GSMA riguardante i nuovi strumenti di monetizzazione online.

Anche Electroneum dirà la sua, visto che proprio durante l’MWC effettuerà due importanti annunci. Difficile dire che cosa riguarderanno, anche se sulle community si parla di un possibile accordo commerciale per poter ricaricare le proprie SIM Card con pacchetti dati (GB) e minuti di chiamate pagando in ETN, il token del progetto.

Tra gli altri presenti all’appello troveremo anche alcuni membri del team di IOTA, fra cui Dominik Schiener che, proprio durante i giorni della fiera, terrà un meetup aperto il pubblico inerente al progetto IOTA. Infine, segnaliamo anche la presenza di OByte, startup meglio nota per il progetto Byteball ed il proprio DLT basato sul concetto di DAG.

Blockchain, IoT, Supply Chain, Fintech …

Come anticipato in apertura, il MWC è spesso sede di importanti conferenze e dimostrazioni del potenziale delle nuove tecnologie. Fra gli svarianti keynote e talk vi segnaliamo un’importante conferenza di IBM sull’applicazione della Blockchain nel mondo dell’Internet of Things e della connettività.

Seguiranno inoltre altri speech per possibili applicazioni della blockchain nelle Telco. Fra i più rilevanti, segnaliamo la startup Urbich e l’azienda italiana ItalTel che proporranno le loro soluzioni blockchain based per la number portability e le eSIM.

Come comunicato da Stefano Pileri, CEO di Italtel, “gli utenti oggi cambiano continuamente operatore di rete mobile per assicurarsi le migliori offerte. I tradizionali sistemi di number portability non sono stati al passo di questa tendenza e l’attuale processo semi-manuale e specifico per Paese risulta lento e macchinoso. La nostra innovativa soluzione i-RPS lo cambia, utilizzando la tecnologia blockchain per semplificare le operazioni, ridurre i costi, evitare errori e ritardi.”

Non mancheranno demo e dimostrazioni di Supply Chain per l’Industria 4.0 basate su DLT e blockchain private, fra cui le soluzioni di Hyperledger, IBM ed tante altre aziende del settore IT.

Si parlerà anche di Fintech, di Payment Processor e di possibili applicazioni dell’Intelligenza Artificiale applicata alla blockchain. Insomma, c’è molta carne al fuoco su questa tecnologia.

… e tanto altro

Sarà presente anche il noto produttore francese di smartphone Archos con i propri hardware wallet per criptovalute, oltre a Shift CryptoSecurities, azienda Svizzera produttrice dell’hardware wallet BitBox. Naturalmente ci saranno anche aziende, progetti e startup che scopriremo solamente perdendoci fra gli infiniti stand del Mobile World Congress. Cercheremo di riportarvi quelli più innovativi ed interessanti.

Seguiteci dunque sui nostri canali Telegram e Social per scoprire cosa riserverà il MWC al nostro settore!

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi