Bitcoin News

Bitcoin [BTC]: la media giornaliera della dimensione dei blocchi tocca il record storico di 1.3 MB

Bitcoin [BTC], la più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato, è stata spesso oggetto di critiche per la dimensione limitata dei blocchi della propria blockchain.

Il disaccordo ha portato ad un conflitto interno che, in seguito, ha dato vita a due nuovi asset crittografici, Bitcoin Cash e Bitcoin SV attraverso i rispettivi fork.

Nella giornata di ieri però è stato registrato il record storico per la dimensione media dei blocchi. Vediamo insieme tutti i dettagli.

Il record storico

Secondo i dati provenienti da blockchain.com, la dimensione media giornaliera del blocco di Bitcoin ha toccato i 1.3 MB ieri, ovvero il massimo storico di sempre. Ad oggi, la situazione sembra essere tornata nella norma con una dimensione media pari a 1.1 MB.

Come sappiamo i blocchi di una blockchain agiscono come un vero e proprio registro digitale in cui, all’interno, vengono archiviate le transazioni.

Le nuove transazioni vengono costantemente elaborate e aggiunte dai miners e così facendo la lunghezza della blockchain aumenta.

Maggiore è il numero di blocchi che vengono continuamente inseriti nella blockchain, più è difficile per i malintenzionati apportare modifiche alla blockchain. I miners quindi contribuiscono attivamente all’irreversibilità della blockchain stessa di Bitcoin.

bitcoin btc record dimensione blocchi

Bigbit

Come potete notare dal grafico soprastante, il tasso delle dimensioni medie del blocco è andato aumentando gradualmente dall’inizio dell’anno, dopo essere sceso a circa 0.8 MB nel dicembre 2018.

SegWit

I blocchi vengono creati approssimativamente ogni 10 minuti e momentaneamente sono marginalmente più grandi del limite precedente imposto di 1 MB. La dimensione maggiore dei blocchi può essere attribuita all’introduzione di SegWit nell’agosto 2017.

Dall’introduzione di SegWit, il concetto di “dimensione del blocco” è stato leggermente aggiornato, consentendo di aumentare la capacità del blocco fino a 4 MB. Nell’attuale rete Bitcoin, oltre il 40% di tutte le transazioni BTC utilizza il concetto di Segwit.

L’implementazione di SegWit ha anche aperto la possibilità per il ridimensionamento “fuori catena” di cui Lightning Network ne è l’esempio principale.

Lightning Network sta crescendo rapidamente grazie al coinvolgimento e al supporto continuo di nuovi utenti e personalità di alto profilo.

Inoltre, sempre secondo blockchain.com, l’implementazione di SegWit potrebbe aver influenzato anche le commissioni per le transazione sulla rete Bitcoin poiché si sono avvicinate ai minimi storici.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi