Ethereum News

Il browser Opera per smartphone Android da oggi consente di acquistare Ethereum in alcuni paesi!

Nella giornata di oggi è stata rilasciata una nuova versione del noto browser mobile Opera. Come ben saprete, Opera in passato aveva già integrato nel proprio browser un vero e proprio wallet per Ethereum ed alcuni token ERC20. Al momento tutti gli utenti di Opera mobile e desktop possono utilizzare il wallet Ethereum integrato nell’applicativo.

Nella nuova release odierna, l’azienda ha introdotto una nuova funzionalità sulla versione per smartphone Android. E’ infatti possibile acquistare direttamente Ethereum dal browser sfruttando la partnership stretta dall’azienda con Safello, un exchange regolamentato e fornitore di alcuni servizi in Svezia.

Il browser Opera per smartphone Android da oggi consente di acquistare Ethereum!

Opera è una società con sede in Norvegia, sviluppatrice dell’omonimo browser, utilizzato da ben 322 milioni di persone. L’azienda ha deciso di integrare nel proprio browser un wallet Ethereum ed il supporto nativo al Web 3.0, consentendo dunque agli utenti di sfruttare le DApps realizzate sulla blockchain di Ethereum direttamente dall’applicativo.

Con l’introduzione dell’opzione per acquistare Ethereum, Opera mira ad offrire un ulteriore servizio ai propri utenti, facilitando così l’avvicinamento al mondo delle criptovalute. Grazie a questa feature, gli utenti potranno comprare ETH pagando tramite credito e di debito, sfruttando anche altri metodi di pagamento riconosciuti in Svezia, fra cui Swish.

Bigbit

Al momento, la nuova versione con questa funzionalità è stata rilasciata solo in Svezia, Norvegia e Danimarca. Non è noto in quali stati debutterà nelle prossime settimane/mesi. Da segnalare che la funzione è attiva solo sugli smartphone Android, per ora.

L’exchange Safello, registrato presso l’autorità finanziaria svedese, verificherà gli utenti che effettueranno acquisti utilizzando i database di BankID svedesi e NemID danesi. Secondo Opera, una ricarica del proprio wallet dovrebbe richiedere meno di un minuto.

Charles Hamel, addetto alle funzionalità legate alle criptovalute di Opera, ha dichiarato:

“Pensiamo che la prossima importante fase per le criptovalute deriverà dall’uso di esse. Per arrivare a ciò dunque, è necessario raggiungere una maggiore adozione tramite strumenti sempre più facili ed intuitivi da utilizzare”.

Dopo aver dunque annunciato il supporto ai token ERC20, alle librerie Web3 ed ai CryptoKitties, seguiti dalle altre DApps, Opera compie un altro importante passo avanti nel mondo delle criptovalute, con l’obbiettivo di migliorarne l’uso e diffusione.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi