News TRON

BitTorrent (BTT): ICO sold out in pochi minuti, non senza qualche intoppo su Binance Launchpad

Oggi Binance Launchpad, piattaforma di lancio dei token di Binance, ha completato la vendita dei token di BitTorrent (BTT).  Il nuovo token BTT di BitTorrent consentirà ai peer di BitTorrent di incentivare le attività che portano ad una migliore condivisione dei file, come l’utilizzo di reti più veloci e l’attivazione di periodi di seeding più lunghi. Attualmente BitTorrent ha 100 milioni di utenti mensili attivi in 138 Paesi.

La vendita dei token è stata eseguita in due sessioni simultanee: una per gli acquisti con Binance Coin (BNB) ed un’altra per gli acquisti con TRON (TRX), entrambe conclusesi rapidamente. Nella sessione di BNB tutti i 23,76 miliardi di BTT sono stati venduti ai partecipanti in 13 minuti e 25 secondi. Nel frattempo, nella sessione TRON, tutti i 35,64 miliardi di BTT sono stati venduti in 14 minuti e 41 secondi.

Al momento della vendita, un BTT è stato valutato 0,00001824 BNB o 0,00447261 TRX. In altre parole, con 1 BNB si è potuto acquistare 54.824,56 BTT, mentre con 1 TRX si è potuto acquistare 223,58 BTT. I partecipanti sono stati in grado di acquistare tra i 100.000 BTT (importo minimo ammissibile per l’acquisto) e i 166.666.666 BTT (importo massimo).

bittorrent tron trx btt

La release schedule di BTT

La vendita non era aperta a tutti, gli abitanti di questi Paesi non hanno potuto acquistare BTT: Afghanistan, Albania, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Burundi, Repubblica Centrafricana, Costa d’Avorio, Cuba, Repubblica Democratica del Congo, Etiopia, Guinea, Guinea-Bissau, Iran, Iraq, Libano, Liberia, Libia, Cina continentale, Myanmar (Birmania), Corea del Nord, Repubblica di Macedonia (FYROM), Serbia, Somalia, Sud Sudan, Sri Lanka, Sudan, Siria, Thailandia, Trinidad e Tobago, Tunisia, Uganda, Ucraina, Stati Uniti d’America (USA), Venezuela, Yemen e Zimbabwe.

Polemiche e intoppi

Non tutto è andato per il meglio. La politica per la vendita era FCFS, ovvero first come first served. Chi prima arriva si prende i token. La pagina di Binance Launchpad è stata però per lunghi tratti inutilizzabile e questo ha scatenato l’ira degli utenti: solo pochi fortunati sono riusciti ad acquistare i token BTT. In molti  sono riversati su Reddit e sui vari gruppi Telegram a denunciare la cosa sottolineando la scarsa professionalità mostrata dall’exchange.

Un sito come Binance basato su AWS non dovrebbe avere problemi di scalabilità e dovrebbe poter reggere un enorme mole di utenti senza problemi. Infatti pare che ci sia stato un altro problema:

questa la giustificazione fornita dal CEO di Binance secono il quale il problema riscontrato oggi è stato causato dalla memorizzazione nella cache del pulsante “user agreement confirmation”. Giustificazione che però non ha convinto i più.

C’è chi si è lanciato in teorie complottistiche che evitiamo di riportare in quanto non sorrette da sufficienti prove. Resta il fatto che BNB e TRX, uniche due valute usabili per l’acquisto di BTT, sono cresciute molto di valore nei giorni scorsi in seguito all’hype dovuto alla vendita di BTT e alla fine solo pochi utenti sono riusciti ad acquistare il nuovo token… ovviamente ora BNB e TRX sono in forte rosso. In molti stanno vendendo TRX in seguito a quanto avvenuto oggi.

Riporto solo un’osservazione interessante. Il lancio di BTT, secondo token gestito da Justin Sun dopo TRX, sembra fatto apposta per raccogliere fondi. Mi spiego meglio. Dopo l’acquisto di BitTorrent (pagato diversi milioni di dollari) Sun potrebbe aver bisogno di liquidità e l’invenzione di questo token e la relativa ICO sembrano fatti apposta per raccogliere denaro fresco. Perchè non usare TRX al posto di BTT? In rete è già stato lanciato l’hashtag #boycottBTT per incentivare tutti a boicottare questo nuovo token.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi