ASIC News

Obelisk GRN1: il primo ASIC per il mining di GRIN!

Lo scorso 15 gennaio è iniziato ufficialmente il mining di Grin, una nuova criptovaluta basata sul protocollo MimbleWimble e molto attesa dai GPU miners, tanto che anche alcune aziende specifiche, come Sapphire, hanno deciso di annunciare prodotti dedicati al mining della moneta.

Infatti, nei giorni scorsi,  Adrian Thompson , direttore del reparto marketing di Sapphire, ha annunciato in un post su Medium la scheda video Sapphire Rx570 da 16GB di VRAMSi tratta di una scheda video mirata proprio al mining di Grin, sfruttabile su entrambi i PoW della moneta, dunque sia quello ASIC Resistant, che quello ASIC Friendly.

Sapphire però, non è stata l’unica azienda ad annunciare un prodotto per il mining di Grin. Pochi giorni fa Obelisk ha annunciato il primo ASIC per il mining di Grin: l’Obelisk GRN1. Si tratta del primo dispositivo specifico per il mining della suddetta criptovaluta. Ovviamente l’ASIC è in grado di eseguire solamente il PoW ASIC Friendly, ovvero Cuckatoo. Vediamo insieme prezzo, specifiche e prestazioni!

Obelisk GRN1: il primo ASIC per il mining di GRIN

L’Obelisk GRN1, complice la necessità di ben 11GB di memoria per eseguire il PoW Cuckatoo, è realizzato con un approccio diverso dai classici ASIC per il mining di Bitcoin. Nel mining di Bitcoin infatti, il PoW SHA256 utilizza poca memoria, motivo per cui gli ASIC in commercio spesso sono costituiti da diverse centinaia di chip di piccole dimensioni, ognuno con la propria memoria cache integrata.

L’Obelisk GRN1 invece, vanta pochi chip specifici funzionali per il mining circondati da una larga quantità di chipset di memoria. Ciò impatta significativamente sui costi, dal momento che più le dimensioni del chip (DIE Size) sono maggiori, maggiore sarà il costo di produzione, dovuto anche ad una resa produttiva inferiore. Non solo, un altro elemento che ha un grosso impatto sul costo della macchina è la memoria.

Giusto per fare un paragone, l’azienda ha confrontato la quantità di chip presenti in un Antminer S9 rispetto al GRN1. Nell’S9, contando tutti i chip, abbiamo un’area totale pari a 3500 mmq, mentre nell’Obelisk GRN1 si toccano i 10mila mmq di silicio. Di conseguenza il costo sarà assai superiore alla soluzione di Bitmain.

Specifiche tecniche e prestazioni

Attualmente non sono ancora note le specifiche finali della macchina, ancora in fase di sviluppo. Obelisk ha dichiarato infatti di aver solamente eseguito test e simulazioni sfruttando FPGA, così da ottenere un’anteprima delle prestazioni del sistema.

Dai test, l’Obelisk GRN1 dovrebbe raggiungere e superare i 100 Graph per second (GPS). Si tratta di un valore di molto superiore alle prestazioni dalle GPU sul medesimo algoritmo. La Nvidia RTX 2080 Ti, una delle poche schede con sufficiente VRAM, raggiunge a malapena i 2 GPS su Cuckatoo, consumando circa 250 Watt.

L’ASIC Obelisk GRN1 invece, dovrebbe mantenere un’efficienza assai elevata, visti i consumi di soli 800 Watt per ora. Come già visto su altri PoW, gli ASIC hanno un’efficienza e prestazioni di due ordini di grandezza superiori alle GPU. Fortunatamente GRIN nasce per far coesistere GPU e ASIC nel mining, visto il doppio meccanismo di PoW e i reward differenti.

Prezzo e disponibilità

Obelisk venderà il miner GRN1 in due fasi. Durante la prima fase verranno sfruttati dei coupon da 3mila dollari l’uno, ciascuno convertibile in un miner quando saranno resi disponibili. Tale fase è iniziata il 17 Gennaio e terminerà il primo Febbraio. In totale sono disponibili 10mila coupon.

Successivamente avverrà la seconda fase, che consiste nella pre-vendita diretta dei miner, prevista a Marzo. Durante questa fase gli Obelisk GRN1 verranno venduti a 6.000 dollari cadauno. Tuttavia i possessori dei voucher acquistati in precedenza potranno effettuare la conversione senza alcun rincaro.  La prevendita terminerà non appena raggiunto un numero di unità sufficiente ad avviare la produzione. Si stima che le prime unità verranno spedite dal prossimo Ottobre.

L’aspetto più interessante è che una parte dei ricavati verranno utilizzati per proseguire con lo sviluppo di Grin (fino a 500 Dollari per ASIC venduto).

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts