News Ripple

Ripple (XRP): la prima banca che userà xRapid è quasi pronta, pagamenti in oltre 80 Paesi

xRapid, è una soluzione targata Ripple che facilita le transazioni transfrontaliere ed è stato lanciato ufficialmente ad Ottobre. Diversi clienti, tra cui MercuryFX, Cuallix e Catalyst Corporate Credit Union hanno iniziato subito ad utilizzarlo. Grazie a xRapid le transazioni transfrontaliere avvengono in pochi minuti e ad un costo inferiore rispetto ai metodi tradizionali, che richiedono giorni e comportano elevate commissioni a causa del cambio della valuta.

Leggi anche: American Express, Santander e Ripple (XRP) insieme per i pagamenti transfrontalieri

Nelle scorse ore è emerso che la prima banca al mondo che integrerà xRapid sarà pronta in qualche settimana. Si tratta di Euro Exim Bank, banca con sede a Londra principalmente focalizzata sulla fornitura di servizi finanziari per le società di esportazione e importazione. La banca ha dichiarato che inizierà ad usare XRP per i cosiddetti cross-border payments entro il primo quarto del 2019.

Euro Exim Bank, prima banca al mondo ad usare xRapid

euro exim bank ripple xrp xrapid

Graham Bright, responsabile delle operazioni della banca, ha dichiarato ad American Banker che prevede di utilizzare la risorsa digitale per alimentare i pagamenti in 80 paesi per dimostrare la velocità e l’efficienza della criptovaluta.

C’è stato un gran parlare sui mercati su come la tecnologia blockchain possa aiutare nella finanza. Siamo interessati ad andare avanti e a creare una piattaforma per i pagamenti per i nostri clienti che si trovano in oltre 80 paesi al momento.

Bigbit
Lo standard attuale per i pagamenti internazionali è la rete Swift, che viene utilizzata da 11.000 banche e istituti finanziari in tutto il mondo. Secondo Bright una delle transazioni di Euro Exim Bank sulla rete di Swift è andata persa questo mese, offrendo un primo esempio del perché sia ​​necessario un passaggio a nuove tecnologie.
Una transazione è stata persa da qualche parte nel pantano di un’organizzazione centrale, e non abbiamo visibilità su dove sia. Tutto ciò che la controparte ci dice è: “Non abbiamo ricevuto il vostro messaggio”.

XRapid consente alle banche e agli istituti finanziari di inviare pagamenti internazionali scambiando la loro valuta locale con XRP. L’asset digitale viene quindi inviato fuori dai confini e convertito nella valuta locale in pochi secondi. Ripple collabora con quattro exchange che fungono da bridge per eseguire transazioni tramite xRapid.

Marcus Treacher, di Ripple, afferma che xRapid darà alle aziende internazionali un nuovo modo per inviare valore in diverse valute in tutto il mondo. Invece di parcheggiare dei soldi nei conti esteri del mondo (convertiti nella valuta locale) le banche potranno tenere i fondi localmente, sotto il proprio controllo, perchè le conversioni avverranno in tempi rapidissimi, cosa impensabile fino a oggi.

Ripple, 200 partner a livello globale

Ripple ha annunciato recentemente 13 nuove organizzazioni che hanno aderito al proprio payment network, RippleNet. Esse sono: Euro Exim Bank (di cui abbiamo parlato sopra), SendFriend, JNFX, FTCS, Ahli Bank of Kuwait, Transpaygo, BFC Bahrain, ConnectPay, GMT, WorldCom Finance, Olympia Trust Company, Pontual/USEND e Rendimento. Ad oggi ci sono oltre 200 partner a livello globale che usano RippleNet.

Il CEO di Ripple, Brad Garlinghouse, ha dichiarato che l’azienda sta aggiungendo due-tre clienti a settimana e l’anno scorso ha registrato un aumento del 350% dei clienti.

Insomma tante buone notizie per Ripple e per la criptovaluta XRP che ha da poche ore superato Ethereum tornando al secondo posto per Market Cap. Nel momento in cui scrivo 1 XRP vale circa 0.33$ (fonte: Coinmarketcap).

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi