Ethereum Mining News

Ethereum Mining: il nuovo PoW ProgPoW anti-ASIC si farà!

Nella giornata di ieri si è tenuto il consueto appuntamento fra i principali sviluppatori del team di Ethereum. Come ben saprete, Ethereum nelle prossime settimane eseguirà l’aggiornamento del protocollo al Fork Constantinople. QUI trovate tutte le novità di questo Fork.

Tuttavia, i dev non si fermano, ed hanno già in mente alcune corpose novità per il prossimo update: Instanbul. Il prossimo fork, infatti, dovrebbe avvenire nel corso dell’autunno 2019 ed introdurre altre migliorie. Mentre Constantinople introdurrà il taglio del reward per i blocchi, che passerà da 3 a 2 ETH per blocco, Instanbul porterà novità sull’algoritmo di mining. Vediamo le novità.

Ethereum Mining: il nuovo PoW ProgPoW anti-ASIC si farà!

Come già annunciato lo scorso Settembre, gli sviluppatori hanno dovuto scegliere fra diverse possibilità in merito alle questione del reward dei blocchi e del PoW. Sfortunatamente però, se sulla diminuzione dei premi per blocchi quasi tutti si son trovati d’accordo, lo stesso non è accaduto sul cambio di PoW in favore del nuovo ProgPoW, un nuovo algoritmo ASIC-Proof.

Il motivo, come spiegato nella successivo meetup degli sviluppatori era piuttosto semplice: l’algoritmo non era pronto.

Dai primi test infatti, erano emersi consumi maggiori del già energivoro Ethash, vista la natura dell’algoritmo, che per introdurre un vincolo agli ASIC utilizza anche la GPU per operazioni computazionali di media complessità. Dunque non vi è più solo il vincolo “Memory hard”, ma gioca un ruolo chiave anche la potenza computazionale del chip.

Bigbit

In questo modo, tutti gli attuali ASIC Ethereum verranno tagliati fuori dai giochi, diventando inutilizzabili nel mining di ETH, anche se ovviamente potranno continuare ad essere utilizzati su altre monete con PoW Ethash.

Sul fonte tempistiche è ancora molto presto per esprimere una data, anche se a breve dovrebbe partire la testnet su ProgPoW, nonché l’implementazione dell’algoritmo nei principali client (Geth) per facilitare il testing. Non solo, verrà creata anche una pool dedicata, così da effettuare test sulle prestazioni e consumi delle principali schede video per il mining.

Infine, molti si chiederanno se con ProgPoW potranno essere utilizzate nuovamente le schede video con solo 3GB di VRAM, visto che negli ultimi giorni tale soluzioni sono state escluse dal mining di Ethereum. Al momento non ci dato saperlo, ma pare piuttosto improbabile, visto che, leggendo la documentazione ufficiale, il DAG dovrebbe rimanere lo stesso utilizzato da Ethash. Anzi, vi sarà un raddoppio della DRAM dedicata alla lettura, che passerà dagli attuali 128 bytes ai futuri 256 bytes, vincolando ulteriormente la funzione di hashing alla memoria.

Molto probabilmente dunque, i consumi in termini di VRAM rimarranno i medesimi. Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi