ICO News

Secondo Bloomberg Facebook è al lavoro su una stablecoin per Whatsapp

Del binomio Facebook – Blockchain ma anche Facebook – Criptovalute ne abbiamo parlato a più riprese qui su Cryptominando. Ora però pare esserci qualcosa di più delle semplici voci di corridoio. Bloomberg riporta che Zuckerberg e soci sono al lavoro su una stablecoin per WhatsApp con lo scopo di permettere agli utenti di Whatsapp di scambiarsi denaro all’interno dell’app.

Questa mossa sarebbe una manna dal cielo per il mondo delle crypto perchè le porterebbe nelle tasche di numero spropositato di utenti, d’altronde chi non ha WhatsApp sul proprio smartphone nel 2018?

Whatsapp non è la prima app di messaggistica a sondare l’uso delle criptovalute in-app. Telegram ha avviato una  ICO, di cui vi abbiamo parlato in passato, per raccogliere fondi e lanciare il proprio token. Anche in questo caso però siamo ancora in alto mare.

Facebook, WhatsApp e una nuova stablecoin

La scelta di Zuckerberg ricadrebbe su una stablecoin, una valuta ancorata al dollaro, in moda da garantire una bassa volatilità. L’idea è perfetta soprattutto per i Paesi in via di sviluppo.

Bigbit

Chiaramente siamo lontani dall’implementazione, ci vorranno ancora diversi mesi o forse anni. Secondo la fonte citata da Bloomberg, ovviamente anonima, siamo ancora allo studio della migliore strategia possibile. Diversi gli aspetti da valutare con cura, dalla leggi vigenti, che cambiano di nazione in nazione, alla conservazione dei token fino all’implementazione tecnica.

A confermare la cosa ci ha pensato un portavoce dell’azienda che ha dichiarato quanto segue:

Come molte altre societa stiamo esplorando i modi in cui sfruttare le potenzialità della blockchain. Ci sono però molte questioni da risolvere. Prima di tutto è da verificare la tenuta di una “stablecoin”, cioè di una criptovaluta ancorata a un bene o a una moneta tradizionale per renderla piu’ stabile.

La stablecoin più nota è sicuramente Tether che è stato sotto la lente di ingrandimento in questi mesi perchè si vociferava che non esistesse il controvalore in dollari dei token USDT. Controvalore che invece esiste ed è stanziato alla Deltec Bank.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi