Cardano News

Cardano 1.4: rilasciato l’aggiornamento più importante del network

Charles Hoskinson ha annunciato Cardano 1.4. Stiamo parlando dell’aggiornamento più importante del network perchè introduce una miriade di novità e migliorie. Dietro a Cardano 1.4 c’è un’enorme lavoro che ha portato a significativi miglioramenti delle prestazioni e a nuove funzionalità software.

Leggi anche: Cos’è Cardano? I motivi del successo.

L’aggiornamento, già disponibile, include:

  • Ottimizzazione dei blocchi
  • Cardano test  network
  • Supporto per Rust
  • Il wallet, Daedalus 0.12, si aggiorna ed è ora utilizzabile anche su Linux

Vediamo i dettagli.

Optimized Block Storage

Una delle novità più importanti è la riduzione della dimensione dei blocchi. Scaricare la blockchain di Cardano a oggi significa scaricarsi oltre 1.5 milioni di file. Numero che cresce ora dopo ora.

Grazie a questo aggiornamento i file si riducono a 200. Questo è possibile perchè d’ora in poi serve solo 1 file per ogni epoca. Cosa significa per gli utenti? Aprire un wallet è una procedura più rapida e la sincronizzazione con la blockchain è più veloce.

Cardano Testnet

Una delle features più anticipate, almeno per gli sviluppatori, è la nuova testnet di Cardano che ha le stesse proprietà e funzionalità della blockchain vera e propria. I devs potranno testare il codice senza rischi facilitando l’aggiornamento della blockchain e aumentando la qualità delle patch grazie ad un testing più intensivo.

Rust

E’ stato introdotto il supporto per il linguaggio di programmazione Rust. Questo grazie all’apertura di una sandbox open-source per gli sviluppatori.

Rust, per chi non lo sapesse, è un linguaggio di programmazione usato in sistemi embedded (chips, macchine industriali, etc). E’ usato per scrivere app per iOS, Android e web-app. E’ molto simile a C e C++ come sintassi ma non come semantica.

Daedalus Wallet 0.12, anche su Linux

Daedalus vanta un nuovo backend che migliora l’affidabilità e le prestazioni rimuovendo diverse problematiche segnalate dagli utenti. Daedalus ora usa Cardano wallet API v1 per comunicare col backend invece della vecchia API v0.

Leggi anche: Guida all’uso del wallet ufficiale Daedalus di Cardano

E’ ora possibile inviare Ada usando la barra spaziatrice. E’ permessa una sola istanza in parallelo di Daedalus oppure più istanze se però si appoggiano a network differenti (ad esempio una si appoggia alla mainnet l’altra alla testnet). Come detto Daedalus 0.12 supporta anche Linux.

Per ulteriori dettagli vi rimando al post sul blog ufficiale.

E adesso?

Il prossimo aggiornamento di Cardano, nome in codice Shelly, arriverà tra diversi mesi. La tabella di marcia propone alcune novità che dovrebbero essere implementate dai devs:

  • Supporto per Trezor e Ledger Nano S
  • Carte di credito NFC (touchless)
  • Quantum resistant encryption
  • Full multi-signature support
  • Side-chain support
  • Cardano software audit

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi