Ethereum Mining News

Ethereum mining: schede video con 3GB di VRAM quasi fuori dai giochi

Quando negli scorsi mesi vi abbiamo parlato del funzionamento dell’algoritmo utilizzato per il Proof of Work di Ethereum e vi abbiamo elencato le migliori schede video [QUI la lista] per minare ETH, ci siamo più volte soffermati sulla questione della VRAM, ovvero la memoria video a disposizione della GPU.

La motivazione è piuttosto semplice: l’algoritmo Ethash di Ethreum è fortemente vincolato alla memoria, in quanto necessità di un elevato bandwitdh per l’accesso al DAG ed un’elevata quantità di VRAM disponibile per la conservazione di quest’ultimo.

Ethash

Il DAG è un data set pseudo casuale inizializzato in base alla lunghezza della blockchain, dunque variabile. Tale data set viene rigenerato ogni 30-mila blocchi (circa 5 giorni). Per consentire le operazioni di mining, il set di dati è strettamente necessario per il funzionamento della funzione di hash di Ethash.

Negli ultimi giorni, diversi utenti hanno segnalato errori vari riportati dai propri mining rig muniti di schede video Nvidia GTX 1060 con 3GB di VRAM. Pare che il fatidico momento di esclusione dal mining di Ethereum di tutte quelle schede video con soli 3GB di memoria sia ormai vicino.

Nei mesi scorsi infatti, le previsioni parlavano di una crescita del DAG fino a raggiungere la soglia dei 3GB nel Settembre/Ottobre 2018. Alcuni poi avevano affermato che tale valore sarebbe stato toccato solo tardo nel 2019. Ed invece ci siamo quasi.

Ethereum mining: schede video con 3GB di VRAM quasi fuori dai giochi

Stando ad un’interessante analisi riportata da un utente sul forum di HiveOS inerenti agli errori registrati all’avvio dei miner su Ethereum ed Ethereum Classic su schede video come l’Nvidia GTX 1060 3GB, pare che ormai la dimensione dei rispettivi DAG sia arrivata al limite per tali VGA.

Come riportato, molti calcolatori della dimensioni DAG sono errati. Secondo alcuni di essi infatti, 3GB di VRAM dovrebbero bastare sino all’Aprile 2019. Le attuali dimensioni dei DAG invece, sono pari a 2911 MB per Ethereum Classic e 2885 MB per Ethereum.
Teoricamente inferiori ai 3GB (3 x 1024 MB di VRAM). Tuttavia di questi 3GB di VRAM non tutti sono disponibili.

Senza avviare alcun miner, in totale su una Nvidia GTX 1060 3GB sono disponibili circa 3020 MB di memoria. Questo perché una parte di memoria viene allocata di default dal sistema. In dettaglio, senza eseguire sulla GPU0 – quella principale – vengono occupati 22 MB di VRAM, mentre sulle altre almeno 9 MB.

Bigbit

Considerando che i vari tool di mining possono avere una gestione differente in termini della memoria e che ogni cinque giorni il DAG aumenta di una decina di MB, restano ben poche settimane per poter ancora minare con le schede video aventi 3GB di VRAM.

Ethereum Mining Ethash ETH

Andando ad approfondire l’uso della memoria per i vari tool di mining, possiamo notare che Claymore è il più esoso, con quasi 3000 MB utilizzati.

Il migliore, in termini di memoria, risulta invece essere Finminer, che garantisce un hashrate praticamente invariato pur utilizzando “soli” 2937 MB, ben meno dei concorrenti.

La fine dell’Nvidia GTX 1060 3GB?

La GTX 1060 3GB è stata considerata da molti come una delle schede video più efficienti per il mining di Ethereum. Bassi consumi, buoni prestazioni ed un prezzo economico. Ovviamente in molti avevano previsto una vita utile piuttosto breve, motivo per cui in diversi hanno optato per delle Rx 570 4GB o per la sorella maggiore con 6GB di VRAM.

Attualmente, chi utilizza le GTX 1060 3GB per minare Ethereum può sfruttare il miner Finminer per spremere la scheda fino all’ultimo Byte disponibile, anche se oltre un certa soglia il sistema potrebbe divenire instabile. Con tale miner, la scheda avrebbe ancora qualche settimana di vita utile, traghettandoci nel Gennaio 2019.

Probabilmente gli altri miners verranno ottimizzati per ridurre l’uso delle risorse, ma non è un risparmio di 30-40 MB che cambia drasticamente la questione. Ormai il mining di Ethereum su schede con 3GB di VRAM è agli sgoccioli, c’è poco da fare.

Non tutto è perduto però. Vi sono anche altre monete secondarie basate su Etash, con DAG inferiori ai 2GB. Oppure esistono tante altre monete minabili con queste schede video, fra cui Monero, anche se, come risaputo, le schede video di Nvidia non hanno prestazioni paragonabili alle soluzioni di AMD.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi