Ethereum News

Ethereum: l’ultima versione del client Geth è già pronta al Fork Constantinople

Nella giornata di ieri è stata rilasciata la nuova versione di Geth, nel dettaglio la release 1.18.20. All’apparenza potrebbe sembrare una news di routine, ma in realtà c’è una grossa novità. Come ben saprete, pochi giorni fa è stato ufficializzato il blocco Ethereum  – il numero 7080000 – al quale scatterà il fork Constantinople, di cui vi abbiamo già parlato QUI.

Per chi non ha seguito la vicenda, inizialmente il fork era stato programmato per i primi giorni di Novembre, ma, a seguito di un baco che ha messo in crisi il meccanismo di consenso sulla testnet Ropsten, è stato inizialmente rimandato a data da definire.

Dopo aver corretto il problema, sono ripresi i test. In termini temporali, il fork dovrebbe scattare attorno al 19 gennaio 2019, come anticipato qualche settimana fa. Ma vediamo le novità introdotte dalla nuova versione del Client Ethereum più diffuso: Geth.

Ethereum: l’ultima versione del client Geth è già pronta al Fork Constantinople

Osservando il changelog ufficiale, Geth 1.18.20 è la prima versione del client predisposta a Constantinople. Come ben saprete, con questo upgrade della rete Ethereum verrà diminuito il premio per blocco destinato ai minatori, che passerà dai 3 ETH attuali a 2 ETH. L’obbiettivo è dimunire l’inflazione della moneta, attualmente molto alta. Ma vi sono tante altre migliorie che abbiamo analizzato QUI.

Geth 1.18.20 quindi, ha già registrato il numero del blocco al quale si attiverà l’hard fork, che avverrà al blocco 7080000. Tra le altre novità, segnaliamo diversi bugfix e l’aggiunta di nuove funzionalità. Di seguito trovate il changelog completo:

  • Hard code the mainnet and Rinkeby Constantinople hard-fork block numbers (#18268)
  • Allow overriding the Constantinople hard-fork block from the command line (#18273).
  • Remove the artificial 2K file descriptor limit from Geth, use all allowed (#18211).
  • Support exporting genesis specs to Parity and Aleth from Puppeth (#18172).
  • Support the new (1.23) docker_compose APIs change in Puppeth (18281).
  • Enforce lowercase network names on Puppeth private networks (#18235).
  • Added support to standard-tracing transactions straight to the filesystem (#17914).
  • Support whitelisting blocks help chain selection during forks (#18028).
  • Enable support to big number constructors on the mobile libraries (#17828).
  • Support arrays of dynamic types in abigen and abi (#18051).
  • Update go-leveldb to reduce CPU overhead a bit (#18205).
  • Warn when using deprecated config files (#18199).

Come sempre, chi possiede un nodo Ethereum è invitato ad aggiornare il proprio client Geth all’ultima versione disponibile, in particolar modo in vista del fork.

Per tutti i dettagli vi rimandiamo al repository Github ufficiale: QUI.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

 

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi