News Ripple

Ripple: la nuova app di R3, Corda, supporta i pagamenti in XRP

R3 è un’azienda che sviluppa DLT (Distributed ledger technology). E’ notizia di oggi il lancio di Corda Settler, si tratta di un’applicazione sviluppata da R3 pensata per facilitare pagamenti su scala globale tra aziende mediante criptovalute. La prima, e per ora anche unica, crypto supportata dall’applicazione è proprio Ripple (XRP).

Corda Settler è pronta e insieme a XRP vogliamo mostrare come i potenti ecosistemi coltivati ​​da due delle più influenti comunità di crypto e blockchain del mondo possano lavorare insieme. L’app supporterà anche altre crypto e assets tradizionali per facilitare il trasferimento di valore.

queste le parole di Richard Gendal Brown, CTO di R3.

Corda Settler

corsa r3 ripple xrp

L’app è completamente open-source e, come confermato dal CTO, non avrà alcun problema a supportare altre criptovalute in futuro.

Visto che a pensar male spesso ci si azzecca in molti sospettano che la scelta di XRP come prima criptovaluta non sia affatto casuale. E’ nota la battaglia legale consumatasi in passato tra le due parti con R3 che aveva tentato di acquistare 5 miliardi di XRP ad un prezzo inferiore al valore di mercato. Le due società hanno poi preso accordi, tenuti segreti, per chiudere il caso e la disputa legale. Questo fatto ha dato il via al meccanismo della speculazione: XRP sarebbe la prima crypto scelta perchè così è stato sancito nell’accordo tra le due aziende.

 

L’app è sviluppata in modo da essere utilizzabile da banche, istituti finanziari, exchange e aziende. Il funzionamento dell’app è descritto nel video soprastante. Vi invito a guardarlo, è spiegato molto bene grazie ad una specie di “demo”. Di fatto, una volta eseguito un pagamento, l’applicazione verifica che sia andato a buon fine e aggiorna il Corda Ledger.

Quando si verifica un  pagamento su Corda nel corso di un’attività commerciale, il beneficiario ha la possibilità di richiedere il pagamento tramite XRP. L’altra parte viene informata che è stato richiesto il pagamento in XRP.

Come spiegato da David Nicol il beneficiario non deve usare Corda per ricevere un pagamento, così come chi effettua il pagamento non deve necessariamente usare XRP. Il tutto è gestito dinamicamente dal network Corda che si occupa delle conversioni e di verificare che la transazione sia andata a buon fine.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi