Bitcoin News Servizi

Bitfury e Paytomat insieme per portare Lightning Network ai commercianti

Qualche giorno fa, Bitfury, una delle più grandi aziende impegnata nel settore delle criptovalute, ha annunciato un’importante partnership con Paytomat, un payment processor destinato ai commercianti che desiderano accettare pagamenti in criptovalute sulla propria piattaforma. Nel dettaglio, l’azienda sta lavorando all’integrazione in Paytomat di Lightning Network, il second layer di BTC. In questo modo, i commercianti potranno accettare pagamenti in Bitcoin sfruttando LN e le sue fee assai contenute.

Si tratta dunque di un altro importante passo avanti per Lightning Network, ormai considerato da molti come “il sistema” che renderà Bitcoin ed altre criptovalute popolari e soprattutto utilizzabili per le operazioni di tutti i giorni. Esso infatti, risolve parzialmente il problema della scalabilità di Bitcoin, offrendo una soluzione off-chain basata sul concetto di canali che minimizza le operazioni trasmesse alla blockchain di BTC. Consente dunque di eseguire migliaia di transazioni al secondo con fee quasi nulle. Potete approfondire il funzionamento di Lightning Network nel nostro articolo dedicato.

In merito a Bitfury invece, come detto in apertura si tratta di una delle storiche aziende impegnata nel mondo delle criptovalute, in particolare nel mining, visti i numerosi prodotti sviluppati dalla compagnia. Fra di essi citiamo i recenti chip Bitfury Clarke, che mirano a competere con le soluzioni a sette nanometri di Bitmain.

Bitfury e Paytomat insieme per portare Lightning Network ai commercianti

Nel recente annuncio della collaborazione con Paytomat, avvenuto sull’account Twitter di Bitfury, l’azienda ha comunicato esser al lavoro per l’introduzione del supporto a Lightning Network sulla piattaforma e sull’applicativo mobile destinato ai commercianti. Di conseguenza, per chi utilizza questo payment processor, accettare pagamenti i Bitcoin sfruttando LN diventerà facile ma sopratutto veloce, con tutta una serie di vantaggi che tale soluzione può comportare.

Lo sviluppo è gestito dal team tecnico interno di Bitfury specializzato su Lightning Network, ovvero LightningPeach. Potete vedere una breve demo del progetto nel seguente video.

Al momento non è noto quando il servizio verrà reso pubblico, ma, stando alle roadmap di Paytomat, non dovrebbe mancare molto. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al comunicato ufficiale: QUI

Attualmente, fra gli altri payment processor in grado di accettare pagamento sfruttando Lightning, troviamo solo CoinGate. Chissà che Paytomat apra la strada ad una maggior diffusione di LN anche fra i commerciati, visto che è proprio quello il target del second layer. Vedremo.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi