Bitcoin Litecoin News

Bitcoin & Litecoin: le super transazioni milionarie sono all’ordine del giorno, ma spesso sono Exchange

Negli ultimi giorni sui principali magazine online e community dedicate alle criptovalute si parla spesso delle super transazioni milionarie osservate dagli utenti. Giusto per fare qualche esempio, nei giorni scorsi su Bitcoin è stata eseguita una transazione da ben 66mila BTC, con un controvalore in Dollari superiore ai 260 milioni.

Non solo, lo scorso 30 Novembre sono stati spostati oltre 12 milioni di Litecoin in una sola transazione. Si avete letto bene, 12 milioni di Litecoin, per un valore in dollari prossimo agli 380 Milioni.

Tuttavia, basta dare un’occhiata ai tanti strumenti che controllano le transazioni per rendersi conto che super transazioni milionarie di questo tipo sono quasi all’ordine del giorno. Per questo motivo, spesso è inutile allarmarsi dinnanzi a valori così esagerati, dal momento che nel 99% dei casi queste grosse quantità di criptovaluta vengono mosse dagli exchange.

Ovviamente ci sono anche alcune whale (balene), che detengono ingenti quantità di BTC ed LTC, quantità tali da infierire sull’andamento dei prezzi di mercato. Tuttavia, piuttosto che effettuare ingenti sell-off è assai più probabile che i corposi movimenti da un exchange all’altro vengano usati per speculare sulle differenze di prezzo fra una mercato e l’altro.

Bitcoin: ogni giorno avvengono transazioni da decine di milioni di Dollari

Potete dare un’occhiata voi stessi a quante transazioni milionarie avvengono sul network di Bitcoin ogni giorno. Dando uno sguardo veloce all’account Twitter Bitcoin Block Bot (QUI), noterete che anche nella giornata odierna sono avvenute operazioni da 20, 25, 30mila e oltre Bitcoin. Si tratta di operazioni da decine di milioni di Dollari.

Scorrendo a ritroso fra i post, noterete che anche nei mesi e scorse settimane sono state effettuate transazioni di un certo peso. Non solo, su alcune di esse potrete anche notare il possibile artefice. Nel dettaglio, il bot spesso contrassegna con Binance e Bitfinex buona parte delle transazioni, anche se ovviamente non vi è una certezza matematica, dal momento che ognuno di noi può avere centinaia di wallet diversi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Inoltre, oltre ai due exchange citati ve ne sono anche tanti altri che non vengono riportati. Va poi detto che non si conosce l’address dei Cold Wallet di tutti i mercati. E’ dunque assai probabile che buona parte di queste transazioni appartengano prevalentemente agli exchange o aziende attive nel settore delle criptovalute fin dagli albori.

I 12 milioni di Litecoin suddivisi in 40 address

Sicuramente il caso di Litecoin, passato un po’ in sordina, è assai notevole, vista l’ingente quantità di Litecoin spostati. Ad oggi, con oltre 12 milioni di LTC si tratta di una delle transazioni più corpose degli ultimi mesi. Praticamente è stato mosso più del 20% della supply totale con un’operazione.

La cosa più curiosa è che tale transazione è stata “spaccata” poi in decine di address differenti. Alcuni dei nuovi wallet han ricevuto ben 300 mila Litecoin, per un valore di oltre 10 milioni di Dollari. Pensate che a seguito di tale movimenti, 40 nuovi wallet sono subito rientrati a far parte della Rich List degli address di Litecoin. Li trovate QUI.

Transazioni Bitcoin Exchange

Un comportamento abbastanza simile a quello visto di recente su alcune maxi-transazioni Bitcoin, divise poi in decine di nuovi address, alcuni dei quali basati sull’ultimo standard SegWit. Proprio questa similitudine lascia dunque intuire piuttosto con certezza che si tratti di un grosso exchange che ha deciso di “aggiornarsi”.

C’è chi parla di CBO, chi di Bakkt ed addirittura del Nasdaq che si sta preparando ad accumulare. Difficile a dirlo, molto più probabile si tratti di movimenti appartenenti agli Exchange. Vedremo nei prossimi mesi.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

  1. Dato che lo spostamento del denaro ha un costo non indifferente nel mondo delle criptovalute e gli hackeraggio di susseguono da anni, spesso con successo, dato che gli hashtag dei conti sono pubblici e per riciclare il denaro sporco di qualcuno servono una serie di scatole cinesi….il gioco è fatto.

Rispondi