NEO News

NEO annuncia NeoFS: sistema di archiviazione file distribuito per competere con Dropbox e Amazon S3

Nei giorni scorsi NEO ha annunciato un nuovo progetto che sta sviluppando in collaborazione con NSPCC. Si tratta di NeoFS, un nuovo sistema di archiviazione distribuito. Stando alle parole dell’annuncio, NeoFS permetterà agli utenti di riprendere il controllo dei propri dati e sarà semplice da utilizzare come Dropbox ed Amazon S3.

NEO è una piattaforma di “smart economy” (precedentemente denominato Antshares), il cui significato in greco è letteralmente “nuova e giovane”. Questa criptovaluta ha avuto un’importante ascesa sul finire del 2017, inizio del 2018, che ha contribuito alla sua diffusione. NEO è una piattaforma blockchain based, la prima piattaforma decentralizzata ed Open Source lanciata in Cina. Per questo motivo è stata definita da molti come l’Ethereum Cinese.

Vediamo i dettagli dell’annuncio.

NEO annuncia NeoFS: sistema di archiviazione file distribuito per competere con Dropbox e Amazon S3

NeoFS mira a risolvere i punti critici degli attuali sistemi di storage distribuiti, offrendo una piattaforma trasparente ed in grado di offrire numerose opportunità agli sviluppatori. Proprio questo fattore, è di vitale importanza per una piattaforma web distribuita, vista la necessità di attirare il maggior numero di sviluppatori di livello aziendale per diffondere il progetto.

“Spesso il server [che memorizza i tuoi dati] è di proprietà di una grande azienda, che diventa quindi proprietaria dei tuoi file. Possono dunque dare un’occhiata a ciò che condividi per venderti qualcosa o per fare marketig mirato, in base ai tuoi interessi. Con NeoFS ognuno di noi sarà in grado di riprendere il controllo dei propri files.

Complice la semplicità d’utilizzo, NeoFS mira a competere con i colossi del cloud, ovvero Amazon e Dropbox. Nel dettaglio, svolgerà le funzioni di Dropbox per l’utente che vuole semplicemente archiviare dati, mentre quelle di Amazon S3 per gli sviluppatori di dApps che necessitano di cloud storage.

Una volta lanciato, lo storage sarà acquistabile utilizzando GAS, una risorsa generata dai token NEO nel tempo. Tuttavia, il sistema potrebbe debuttare anche con un sistema di pagamento in FIAT, per abbattere ulteriormente la barriera tecnologia di ingresso.

Debutto della piattaforma

Il debutto di NeoFS sulla piattaforma NEO è previsto per il Q3 del 2019, anche se la prima beta dovrebbe arrivare molto prima. Lo sviluppo è infatti iniziato nell’ultimo trimestre del 2018, mentre nel Q1 verrà definito il Core del progetto. Toccherà poi alle principali features nel corso del Q2 2019, mentre nel Q3 verranno ultimate le caratteristiche aggiuntive del progetto. Seguirà poi il debutto ufficiale.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi