Blockchain News

WTO Report: la Blockchain porterà 3mila miliardi nel commercio internazionale entro il 2030

Secondo un lungo report di oltre 163 pagine pubblicato dal WTO (World Trade Organization) dal titolo “Can Blockchain revolutionize international trade?la tecnologia blockchain può aggiungere ben 3 trilioni di dollari al mercato globale entro il 2030. Un trilione equivale a un milione di bilioni, cioè un miliardo di miliardi ma negli Stati Uniti e nel mondo anglosassone in genere trillion equivale a 1000 miliardi (uguale a 1012, ovvero il nostro bilione). La cifra stimata dal WTO è dunque pari a 3mila miliardi.

Tuttavia, il report ha anche affermato che la blockchain non deve essere considerata una panacea e che durante la sua applicazione è richiesta un’attenta stima dei costi e dei benefici.

La Blockchain in diversi settori

Il rapporto studia i campi di applicazione della tecnologia blockchain, insieme agli ostacoli che devono essere affrontati prima della sua diffusione attraverso le industrie.

Alcuni dei settori in cui la DLT potrebbe rendere efficienti le operazioni comprendono, tra gli altri, la finanza, la gestione della supply chain, la proprietà intellettuale, la logistica, l’assicurazione e l’amministrazione del governo.

Il report va anche a differenziare le varie tipologie di blockchain: può essere pubblica (accessibile a tutti), privata (accessibile da un’unica autorità) o gestita da un consorzio di società. Sebbene la tecnologia blockchain sia stata testata da una serie di istituzioni tra cui banche, warehouses e startup fintech, il rapporto rileva che è necessario affrontare una serie di problemi tecnici e normativi prima che la tecnologia emergente possa essere utilizzata su una scala più ampia.

Il report ha inoltre sottolineato che, ironicamente, la tecnologia blockchain se adeguatamente sviluppata potrebbe rafforzare e migliorare quelle istituzioni finanziarie che Satoshi Nakamoto voleva rendere obsolete.

Nuove opportunità

Uno dei risultati chiave del rapporto riguarda le nuove opportunità che la tecnologia emergente può offrire alle piccole e medie imprese dei Paesi in via di sviluppo.

La Blockchain potrebbe essere un potente strumento per facilitare la partecipazione delle MSME (che sta per “micro, small, medium enterprises”) al commercio internazionale, facilitando l’accesso ai finanziamenti commerciali, facilitando le procedure e riducendo i costi. Potrebbe aiutare a ridurre le barriere all’ingresso, rendendo più facile per le piccole imprese e i produttori partecipare al commercio internazionale.

questo un passaggio del report.

Infine, lo studio del WTO rileva l’ingresso di istituzioni finanziarie su larga scala nel mondo della tecnologia blockchain. Fatto che avevamo già sottolineato in altri articoli.

Un esempio è quello del proof-of-concept lanciato da SWIFT. I risultati annunciati dall’azienda a Marzo 2018 hanno dichiarato che la tecnologia blockchain ha fornito le funzionalità aziendali previste, tra cui la gestione in tempo reale, gli aggiornamenti dello stato delle transazioni, la visibilità dei saldi attesi e disponibili etc.

Se interessati vi invito a leggere il lungo report del WTO: lo trovate qui.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi