Bitcoin News

Bitcoin: le ricerche su Google nelle ultime settimane hanno toccato i massimi dallo scorso Aprile

Nelle ultime settimane è tornato a movimentarsi il mondo di Bitcoin. A confermarlo, oltre alla gran mole di messaggi sulle varie crypto community, sono anche i dati di Google Trends, che mettono in mostra quante ricerche sono state effettuate in merito alle criptovalute ed in particolare al Bitcoin.

Stando ai dati infatti, era dallo scorso Aprile 2018 che non si raggiungeva un valore “così alto”, pari a 17 su una scala massima che va a 100. L’ultima volta che si è toccato questo valore infatti, risale alla prima settimana del mese primaverile. Naturalmente siamo ancora ben lontani dalle febbre del Bitcoin registrata a cavallo fra il 2017 ed il 2018. In quel periodo l’indice di interesse mostrato da Google aveva toccato il suo massimo, raggiungendo il valore pari a 100. Ciò era avvenuto proprio in concomitanza dell’ATH (All time High) di Bitcoin, registro verso la metà dello scorso Dicembre.

Google Bitcoin Ricerche

Come sempre, la maggior parte delle ricerche provengono dagli Stati Uniti, seguiti poi dall’Europa, dall’Australia ed anche dall’Asia. Naturalmente non mancano importanti picchi anche in altri stati minori, fra cui il Sud Africa ed il Venezuela. Quest’ultimo ha visto più volte Bitcoin al centro dell’attenzione, data la pesante inflazione della moneta locale che ha spinto la popolazione ad utilizzare Bitcoin come bene rifugio.

Google Bitcoin Ricerche

Bigbit

Bitcoin: le ricerche su Google nelle ultime settimane hanno toccato i massimi dallo scorso Aprile

Fra le motivazioni di questa impennata troviamo sicuramente il crypto crash del mese di Novembre. Il calo dei mercati ha smosso pesantemente le acque riportando Bitcoin al centro dell’attenzione. Anche sui vari Gruppi Telegram e Community si è registrato un notevole incremento delle attività e delle interazioni fra utenti, tutti in allerta per il repentino crollo di Bitcoin e del mercato delle criptovalute.

Tra le altre motivazioni papabili troviamo anche un aumento delle ricerche dovuto al Fork di Bitcoin Cash. Affianco ad esso troviamo anche le recenti notizie relative al calo dell’hashrate di Bitcoin, dovuto ai miners in lotta per il Chain Split di Bitcoin SV e Bitcoin ABC e per le difficoltà economiche. Insomma, non appena Bitcoin si muove – in alto o in basso è indifferente -, giustamente tutti si riversano alla ricerca di notizie ed informazioni in merito alle possibili motivazione legati a crolli, pump e transazioni anomale fra gli exchange spesso mal viste.

L’interesse per bitcoin

Il ritorno dell’interesse per Bitcoin dunque, dipende fortemente dal suo valore più che dall’effettiva adozione di massa. Andando a vedere lo storico delle ricerche di Google, i momenti di maggior interesse si sono avuti proprio in concomitanza dei picchi del valore (ATH), alternati a fasi di crolli repentini. Ovviamente, molto dipende anche da cosa propongono i mass media e le grande aziende hi-tech in grado di raggiungere le masse. Parlando infatti della nostra realtà Italiana – intendo proprio Cryptominando -, diverse volte abbiamo registrato aumenti delle visite derivanti dal traffico di ricerca in seguito a servizi andati in onda sulle TV nazionali, fra cui il caso dei servizi di Le Iene, di SuperQuark, di Striscia la Notizia ed altri casi. Stessa cosa per articoli o notizie riportate da grandi testate giornalistiche, che portano la gente a cercare informazioni su Bitcoin.

Ovviamente per riconfermare un aumento dell’interesse di Bitcoin non basta questo recente picco di ricerche, ma occorre un crescita lente e costante. Vedremo cosa accadrà nei prossimi mesi.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi