Legislazione

Ohio (USA): al via il pagamento delle tasse in Bitcoin (BTC)

L’Ohio diventa la più grande giurisdizione (e il primo stato degli USA) ad accettare Bitcoin per il pagamento delle tasse. Il tutto sarà possibile già dalla prossima settimana: basterà recarsi sul portale OhioCrypto.com, registrarsi e pagare le tasse mediante BTC. Inizialmente la cosa è aperta alle sole aziende, in seguito dovrebbe essere estesa ai singoli individui.

NOTA: il sito risulta inaccessibile dall’Italia, ho dovuto usare una VPN.

ohiocrypto bitcoin btc crypto ohio

Leggi anche: “Bitcoin story, tutti i crolli dal 2009 a oggi”

Ad annunciare questa piccola grande notizia è il Wall Street Journal. Parlo di grande notizia perchè Bitcoin ha attraversato una settimana molto dura, in cui ha perso oltre il 30%, e questa è un’importantissima iniezione di fiducia.

Ohio: lo swing state accetta BTC

L’Ohio è il settimo Stato più popoloso degli USA. Vi abitano circa 11,6 milioni di persone il cui voto, nel corso delle elezioni politiche svoltesi dal 1960 ad oggi, si è orientato sempre a favore del candidato che ha poi conquistato la Presidenza.

Esso è considerato uno degli Swing States ovvero, uno Stato nel quale nessun partito possiede (generalmente) un sostegno schiacciante da parte degli elettori. Per questo motivo accade spesso che i due principali candidati, al fine di conquistarne l’appoggio, investano una quantità di risorse ed energie assolutamente superiore rispetto a quelle che vengono invece destinate ai cosiddetti Safe States, caratterizzati da una tradizione e preferenze politiche più facilmente prevedibili.

Sul sito OhioCrypto.com sono elencate 23 diverse tipologie di imposte pagabili in BTC mediante una semplice scansione di un QR code.

Sul portale si legge quanto segue:

I contribuenti possono pagare le loro tasse mediante criptovalute per la prima volta in America. L’Ohio è diventato il primo stato negli Stati Uniti e uno dei primi governi al mondo ad accettare ufficialmente Bitcoin.

I pagamenti saranno poi immediatamente convertiti in dollari (USD) grazie ad una partnership con Bitpay. Si tratta di un provider specializzato nella conversione di bitcoin in dollari (e viceversa).

Tutto ciò è possibile grazie al segretario al Tesoro Josh Mandel, cryptoniano doc. Mandel si è detto speranzoso che anche altri stati possano seguire l’esempio dell’Ohio. Illinois, Georgia e Arizona stanno valutando iniziative simili, ma finora le idee sono rimaste tali.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi