Bitcoin Lightning Network News

Lightning Network: capacità a 450 Bitcoin, +350% in una settimana! Ecco la mappa dei nodi!

Giusto una settimana fa vi riportavamo del raggiungimento di una capacità di 125 Bitcoin sulla rete di Lightning Network, il second layer di Bitcoin. Si trattava del nuovo massimo (ATH), un valore che ha richiesto diversi mesi per raggiungere tale entità, dal momento che la capacità della rete si aggirava attorno ai 100 Bitcoin lo scorso Agosto.

Sono dunque serviti ben quattro mesi per toccare tale traguardo. Nell’ultima settimana però, qualcosa è cambiato ulteriormente. Infatti, la rete ha subito una mostruosa crescita in termini di capacità. Si è passati dai 125 BTC iniziali ai quasi 450 Bitcoin attuali. Si tratta di una crescita piuttosto repentina quasi del 350%, il tutto in solo una settimana.

Potete controllare voi stessi le statistiche della rete sul sito 1ML. Per approfondire invece il funzionamento di Lightning Network, vi rimandiamo al nostro articolo inerente.

Lightning Network: capacità a 450 Bitcoin. +350% in una settimana!

Difficile spiegare la possibile motivazione di questa crescita così repentina, avvenuta – tra l’altro – in concomitanza di una settimana piuttosto brutta per i mercati del mondo delle criptovalute, visti gli ingenti cali registrati dalla varie monete. Difficilmente vi è una correlazione, anche se è lecito aspettarsi che calando il valore del Bitcoin vengano immessi più BTC nel second layer per poter continuare ad eseguire transazioni di un certo controvalore in valuta FIAT. Tuttavia, nonostante l’importante calo, ciò non basta a giustificare una crescita così sostenuta della capacità della rete in una settimana.

Con un capacità prossima ai 450 Bitcoin, la rete vanta ben due milioni di Dollari in BTC fungibili sul network per poter eseguire transazioni fra i vari nodi sfruttando le migliaia di canali disponibili. Si tratta di un cifra ormai importante, anche se permane comunque un certo livello di attenzione, visto che si tratta di una tecnologia in avanzato stato di beta. Non a caso, alcuni sviluppatori hanno consigliato di mantenere prudenza e di usare la rete solo per transazioni di piccole entità, in quanto ancora sperimentale.

Lightning Network: la mappa dei nodi

Di recente è stata resa disponibile un’interessante utility per visionare una vera e propria mappa dei nodi di Lightning Network. La cosa più interessante è che questa utility è stata realizzata da un gruppo italiano di aziende, ovvero Interlogica. Potete raggiungere la mappa al seguente indirizzo: ln.interlogica.it

Qui potrete vedere i nodi localizzati su una vera e propria mappe globale. Ovviamente sono presenti solo i nodi di cui si conoscono le coordinate geografiche. Altri sono invece localizzati tramite gli IP. Oltre ai nodi, è possibile anche vedere i canali aperti fra di essi. Un gadget carino, che ci fa capire quanto anche l’Italia sia presente nel second layer di Bitcoin. Chissà se in futuro verranno aggiunte ulteriori informazioni inerenti ai nodi e canali. Vedremo.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi