Bitcoin News

Anno nero per Bitcoin: la società statunitense di mining Giga Watt in bancarotta

Dall’ATH pari a quasi 20’000$ raggiunto a Dicembre dello scorso anno Bitcoin (BTC) ha perso, a oggi, praticamente l’80%. Le criptovalute continuano ad affondare e negli ultimi giorni le cose sono peggiorate ulteriormente con un nuovo grosso crollo. Bitcoin da circa 6500$ (zona in cui era arenato da diverse settimane) è sceso agli attuali 4300$. Chiaramente le altre criptovalute hanno accusato il colpo e hanno fatto segnare pesanti ribassi. L’unica che è riuscita ad assorbire meglio la botta è XRP. Il market-cap delle criprovalute, ad oggi, è pari a circa 138 miliardi, il valore più basso da Settembre 2017.

Il crollo di Bitcoin e delle crypto: Giga Watt in bancarotta

giga watt bitcoin btc

I primi fabbricati, o mining-pods, di Giga Watt in costruzione.

Con il crollo del valore di BTC il mining diventa meno profittevole. Giga Watt, è (potrei dire era) un’azienda con sede a  Washington. Fondata nel 2013 è stata per un certo periodo la più grande azienda di mining al mondo. Mica poco. Il suo co-founder, David Carlson, che ha lasciato la compagnia ad Agosto, è stato uno dei primi al mondo a lanciare il business del mining.

Bigbit

L’azienda aprì i battenti in un vecchio negozio di mobili, che divenne più grande man mano che gli investitori arrivavano. Con la crescita esponenziale del mondo crypto avvenuta lo scorso anno l’azienda ha pianificato e costruito un campus multimilionario costituito da 24 fabbricati. Un maggior numero di investitori si è unito per sostenere la società, compresi i funzionari del governo locale, che erano molto desiderosi di migliorare l’economia agricola della regione.

Quello che era iniziato come un piano ambizioso è diventato un disastro totale per la compagnia quando i prezzi delle crypto sono crollati nel corso dell’anno corrente. Gli investitori che avevano investito milioni di dollari nella società si sono trovati con un pugno di mosche in mano. Diversi investitori hanno intrapreso azioni legali, l’ultima è stata depositata nell’ottobre 2018.

Giga Watt ha presentato istanza di fallimento lunedì. L’azienda deve diversi milioni di dollari ai creditori, tra figurano due fornitori di energia elettrica. I suoi maggiori 20 creditori hanno crediti per un valore di quasi $ 7 milioni, secondo la ditta. Alcuni creditori sono il Douglas County Public Utility District (per una somma pari a$310,000) e due aziende di Singapore, Cryptonomos PTE e GigaWatt PTE (per un totale di $3.67 milioni) come riportato da BTCManager.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi