ICO News

Male le ICO: raccolta fondi in calo nel Q3 del 2018 (-48%) secondo ICORating

Il mercato delle criptovalute nel 2018 non è certamente stato esaltante come nel 2017. L’andamento bearish e il costante emergere di progetti scam dovrebbe aver allontanato gli investitori dalle ICO (Initial Coin Offering) possibili fonti di enormi guadagni ma anche di ingenti perdite.

Se nella prima parte del 2018 le cose in realtà sono andate ancora bene, come abbiamo visto analizzando il report prodotto da Fabric Ventures, con una crescita importante di fondi raccolti rispetto al 2017 l’ultima parte di quest’anno ha visto calare significativamente gli introiti per le varie ICO.

Se andiamo a comparare il terzo trimestre del 2018 con il secondo si nota che il denaro raccolto da Luglio a Settembre fa segnare un -48% rispetto al periodo Aprile-Giugno.

Questi dati, li trovate analizzando le varie pagine di statistiche presenti su ICORating, sono interessanti e rispecchiano l’andamento del mercato crypto.

Q3 2018: periodo nero per il fundraising

Durante il terzo trimestre, meno della metà dei progetti ICO che sono stati annunciati sono riusciti a raccogliere più di $100.000 e solo un piccolo numero è già sugli exchange (24 su 597).

Il 57% dei progetti annunciati nel Q3 del 2018 non è neanche riuscito a raggiungere quota 100.000 USD. Solo il 4% è stato listato su almeno un exchange”

si legge nel report.

Pochi progetti hanno qualcosa di tangibile alle spalle

Il rapporto ha anche rilevato che più dei tre quarti (circa il 76,15%) delle startup che raccoglievano fondi erano guidate solo da semplici idee ben lungi dall’essere realizzate piuttosto che da qualcosa di tangibile. Questo dato è in aumento del 18,72% rispetto al secondo trimestre. Non sorprende che questa categoria di progetti costituisca la percentuale più alta di ICO che non hanno avuto successo, segno che gli investitori cercano sempre più di guardare dentro ai progetti prima di investire.

Altri dati: solo il 5,79 percento, il 4,77 percento e l’1,7 percento dei progetti erano rispettivamente nelle fasi beta, alpha e code phase quando sono stati annunciati. Solo l’1,37 percento dei progetti aveva un prodotto già quasi pronto e in fase di rilascio.

Nel Q1 e Q2 dell’anno spiccano quando due mostri sacri come EOS e Telegram che hanno raccolto oltre 1 miliardo di dollari. Nel Q3 l’importo più elevato raccolto da un singolo progetto è stato di poco superiore ai 70 milioni di dollari (progetto London Football Exchange). Questo è anche l’unico progetto lanciato nel Q3 che è riuscito a comparire nella top 10 della top-fundraiser-list del’anno.

ico crypto icorating report

Il report di ICORating.

Dei 597 progetti esaminati, il rendimento medio è decisamente negativo: -22%. Il 79% dei token è scambiato al di sotto del prezzo di ICO.

Questo calo del Q3 2018 è molto significativo, stiamo parlando di un -48%, e può avere diverse ragioni:

  • Un calo evidente degli introiti da parte delle ICO;
  • Il continuo emergere di progetti scam;
  • Mancanza di trasparenza;
  • Maggior prudenza da parte degli investitori;
  • La saturazione del mercato;
  • Mancanza di fiducia verso il settore crypto, anche dovuta al calo del mercato.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi