News

4 imprenditori del mondo blockchain nella classifica “30 under 30” di Forbes

Dopo avervi mostrato chi sono i 5 personaggi più influenti del mondo Bitcoin, diamo un’ occhiata alla rivista Forbes, che ha pubblicato la sua annuale classifica30 Under 30” (USA e Canada) per il 2019, celebrando i migliori imprenditori al di sotto dei 30 anni e suddividendoli in oltre 20 diverse categorie. Di tutti questi, ben 4 imprenditori nella categoria finanza sono giovani del mondo della blockchain.

Sono tutti fondatori o co-fondatori di progetti importanti, come Lightning Labs, padre di Lightning Network e Bitwise Asset Management, una società di investimento nel mondo delle criptovalute. Scopriamo insieme chi sono e di cosa si occupano.

Olaoluwa Osuntokun, 25 anni

under 30 forbes blockchain 1

Olaoluwa Osuntokun è il co-fondatore e CTO di Lightning Labs, la società dietro una delle soluzioni di scalabilità più note per Bitcoin, ovvero lightning network [QUI nostro approfondimento]. La società ha raccolto 2,5 milioni di dollari per trasformare bitcoin in una forma di pagamento più scalabile, rendendo le transazioni più piccole e più convenienti.

Osuntokun ha conseguito la laurea in informatica presso l’Università della California, a Santa Barbara. Durante i suoi studi universitari si è concentrato sul campo della crittografia applicata, in particolare della ricerca crittografata.

Ha lavorato sia nell’università come ricercatore e assistente, sia a Google come stagista, prima di co-fondare Lightning Labs insieme all’attuale amministratore delegato Elizabeth Stark.

Hunter Horsley, 28 anni

under 30 forbes blockchain 2

Hunter Horsley è CEO di Bitwise Asset Management, e tra le altre cose noto per BIT10. Ha raccolto circa 4 milioni di dollari dalla Khosla Ventures e da Naval Ravikant, CEO e co-fondatore di AngelList, un sito web degli Stati Uniti dedicato alle startup.

Tra i 40 cripto hedge fund che utilizzano i quattro indici di Bitwise come benchmark c’è il gigante Morgan Creek, che gestisce ben 1,5 miliardi di dollari in attività e circa 600 uffici.

Hunter ha conseguito la laurea in economia presso la Wharton School, University of Pennsylvania. Successivamente, ha lavorato come product manager sia in Facebook che in Instagram, prima di passare definitivamente a Bitwise.

Nader Al-Naji, 26 anni

under 30 forbes blockchain 3

Nader Al-Naji è il fondatore e CEO di Intangible Labs, che ha raccolto circa 133 milioni di dollari da Andreessen Horowitz e Bain Capital Ventures per sviluppare una criptovaluta che può essere utilizzata per effettuare pagamenti.

Il suo prodotto principale è Basis, una stable coin progettata per sostituire le banche centrali, fondata a luglio del 2017.

Con una laurea in informatica da Princeton, ha lavorato presso D. E. Shaw e Google come sviluppatore software.

JB Rubinovitz, 26 anni

under 30 forbes blockchain 4

JB Rubinovitz è un’ artista divenuta imprenditore, oltre che un ingegnere specializzato in machine learning. Si è laureata in Scienze informatiche presso la prestigiosa Columbia University, nella città di New York.

Può essere considerata la forza principale dietro Bail Bloc, progetto che mira a raccogliere finanziamenti per scopi benefici attraverso il mining condiviso.
Bail Bloc estrae Monero e lo converte in dollari USA, donando il ricavato direttamente alla The Bronx Freedom Fund.

Una volta installato sul computer dell’utente, Bail Bloc utilizza una piccola quantità di potenza di calcolo del computer per minare Monero in background.

Anche Fortune celebra il mondo crypto

La lista di Forbes “30-Under-30” è un’altra indicazione della crescente influenza delle criptovaluta e della tecnologia blockchain nel mondo fintech.

All’inizio di quest’anno, Fortune, celebre rivista di business, ha riconosciuto Vitalik Buterin di Ethereum e Brian Armstrong di Coinbase nella lista dei “40 under 40“.

Piccola curiosità: Buterin ha fatto parte anche della classifica dei “30 under 30” di Forbes dello scorso anno.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi