Mining News

Coinmine: mining box, PoS e Lightning Network node in formato console

Oggi vediamo un prodotto particolare appena annunciato: Coinmine. Come avrete intuito dall’immagine di copertina, si tratta di un dispositivo particolare, che mira a diffondere il più possibile il mining delle principali criptovalute ed a potenziarne le reti peer-to-peer, fungendo di fatto da nodo di rete vero e proprio per varie monete PoS. Il tutto mantenendo un design tipico di una classica console da salotto, nonché una semplicità d’uso adatta ai neofiti.

Vediamo dunque cos’è e come funziona Coinmine.

Coinmine: il mining casalingo in formato console

Il dispositivo si presenta come una console, con un design abbastanza accattivante e compatto, nonché elegante. All’interno del case in alluminio troviamo una GPU AMD Rx 570 affiancata ad un processore entry-level Intel Celeron della Serie J. Non mancano poi 8GB di RAM DDR4, un TB di HDD tradizionale e la connettività Wi-Fi AC Dual-Band a 5 GHz, oltre ad un sistema di raffreddamento silenzioso bi-ventola.

Il consumo previsto durante le operazioni di mining si attesta attorno ai 120 Watt/ora. Si tratta di una cifra abbastanza facile da gestire dal sistema di dissipazione adottato, in grado dunque di mantenere temperature e rumorosità su valori davvero contenuti. Stando ai dati dichiarati, infatti, la rumorosità dovrebbe attestarsi attorno i 30 dB. Un valore davvero basso, udibile solo in ambienti particolarmente silenziosi.

Coinmine Mining Lightning Network

Sul fronte software troviamo un sistema operativo proprietario basato su Linux, ovvero MineOS, ottimizzato ad hoc per il device. Per interfacciarsi con Coinmine, l’utente può utilizzare un’applicazione per smartphone semplice ed intuitiva. Tramite l’app, è possibile decidere quale valuta far minare al device, gestire i nodi di alcune monete PoS, Bitcoin e Lightning Network ed utilizzare i wallet delle criptovalute minate.

Sul fronte prestazioni, nel mining di Ethereum Coinmine è in grado di arrivare a 29 MH/s, mentre su Monero può spingersi sino ad 800-850 H/s. Su ZCash, l’azienda riporta circa 300 Sol/s. Si tratta di cifre perfettamente in linea con una scheda video AMD Rx 570. In futuro inoltre, sarà possibile minare anche Grin, moneta basata sulla tecnologia Mimble Wimble ed ASIC-Resistant.

Non solo mining, anche PoS e Lightning Network

L’aspetto più interessante riguarda forse la gestione dei nodi di differenti monete Proof of Stake, un’operazione che dovrebbe avvenir in maniera piuttosto semplice grazie all’App. Al momento, sono stati annunciate le seguenti monete disponibili per il PoS: Tezos, Definity, SpankChain, FOAM, FileCoin ed altre. 

Infine, l’altra feature riportata dal sito web riguarda la creazione e gestione di un nodo Lightning Network completo del second layer di Bitcoin. (QUI il nostro approfondimento dedicato). Un’ottima caratteristica, visto che ad oggi creare e gestire un nodo completo non è così banale. Ovviamente per creare il nodo è necessario anche creare un full-node Bitcoin, motivo per cui è stato incluso nella dotazione un HDD da un TeraByte. Ad oggi infatti, la blockchain di Bitcoin occupa circa 220GB di spazio.

Coinmine Mining Lightning Network

Per gli utenti dunque, diverrà semplice e veloce creare un nodo Bitcoin LN, così da contribuire alla rete e ottenere piccoli introiti dalle commissioni di routing dei canali aperti con altri nodi. Ovviamente per ora è ancora presto, però in ottica lungo termine potrebbe diventare una piccola fonte di guadagno per chi contribuisce al mantenimento della rete.

Prezzo e disponibilità

Il difetto di questo interessante prodotto è sicuramente il prezzo: 799 Dollari. Di certo non è una soluzione destinata a chi sa smanettare con l’hardware, visto che a quel prezzo si crea un piccolo mining rig con tre, forse quattro Rx 570, visto il recente calo dei prezzi.

Non è nemmeno un prodotto adatto a chi sa smanettare con il software, nel dettaglio con le release dei vari client Bitcoin e delle varie monete PoS, dal momento che chi mastica un po’ di informatica sa certamente comprendere e mettere in piedi un nodo PoS e Lightning Network.

E’ una soluzione da salotto destinata al principiante che vuole contribuire alla rete ed ottenere profitti nel mining, dal PoS e magari in futuro anche da Lightning Network.

Per tutti i dettagli e per l’acquisto vi rimandiamo al sito web ufficiale di Coinmine.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi