Blockchain News

HTC Exodus: lo smartphone basato su blockchain è ora disponibile al preordine

A dieci anni dal lancio del primo telefono Android, il colosso taiwanese dell’elettronica di consumo, HTC, esce allo scoperto e rende disponibile al preordine il proprio smartphone basato su blockchain, denominato Exodus 1. Vediamo insieme le caratteristiche tecniche del dispositivo e il prezzo di lancio.

Le caratteristiche tecniche

HTC ha deciso di puntare in alto con questo smartphone e lo capiamo subito dalle componenti al top del momento:

  • Display QHD+ da 6 pollici con rapporto di forma 18: 9
  • Processore Snapdragon 845
  • 6 GB di RAM
  • 128 GB di memoria interna
  • Doppia fotocamera principale da 16 MPe 12 MP
  • Doppia fotocamera frontale entrambe da 8 MP
  • Batteria da 3,500 mAh
  • Certificazione IP68.
  • Android 8.0.

Date le specifiche tecniche possiamo paragonarlo agli attuali Android top di gamma presenti sul mercato di casa Samsung, Google o Huawei.

Il dispositivo è acquistabile solo tramite Bitcoin oppure Ethereum e  viene venduto rispettivamente a 0,15 BTC oppure equivalentemente a 4,78 ETH, al cambio attuale circa 830 euro. Prezzo comparabile ai più blasonati Samsung Galaxy Note 9 o Google Pixel 3.

Le funzionalità

Annunciato con molto clamore come il “primo blockchain phone nativo al mondo” all’inizio di maggio, HTC Exodus ha il pieno supporto per le applicazioni decentralizzate (DApps) come ad esempio la famosa CryptoKitties. Inoltre, funzionalità sicuramente non meno importante, lo smartphone fungerà come hardware wallet, in cui potremo tenere al sicuro le nostre criptovalute.

Exodus 1 ha un’area sicura e isolata dal resto del telefono e dal sistema operativo Android che permette di contenere le chiavi private dell’utente. Inoltre, è presente un meccanismo denominato “Social Key Recovery” che consente all’utente di riottenere l’accesso ai propri fondi in caso di perdita delle proprie chiavi private selezionando alcuni contatti affidabili.

Disponibilità

Il telefono è disponibile per il pre-ordine in 34 paesi tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Hong Kong, Singapore e alcune zone dell’Europa (l’Italia per ora non sembra inclusa). Esclusa anche la Cina, dove le criptovalute, come sappiamo, non sono ben viste dal governo.

HTC Exodus si troverà a competere con la startup svizzera Sirin Labs che prevede di rilasciare il proprio smartphone Finney dal prezzo di circa 1000 $, prodotto dalla famosa azienda Foxconn, entro la fine dell’anno.

Vi lascio con un breve video teaser di presentazione dello smarphone.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi