ICO News

ICO: l’86% in rosso rispetto al valore d’uscita sugli exchange

La famosa società internazionale Ernst & Young (EY) ha pubblicato un rapporto sulle prestazioni delle ICO nell’ultimo anno e, in linea con l’attuale mercato ribassista, ha mostrato una tendenza decisamente in calo. Vediamo insieme tutti i dettagli dello studio.

10 token rappresentano il 99% dei guadagni

Il rapporto di EY, iniziato a fine 2017, comprendeva un totale di 372 progetti incentrati nel mondo delle criptovalute. All’interno di questi progetti erano contenute 110 delle ICO più promettenti che rappresentavano l’87% di tutti i fondi raccolti tra tutti i progetti analizzati.

Nell’ultimo rapporto, pubblicato questa settimana, Ernst & Young ha preso in analisi i valori di mercato e i progressi di questi progetti e, come prevedibile non sono positivi.

ico prezzi 1

Sfortunatamente, se qualcuno avesse creato un piano di investimenti come quello di EY avrebbe perso circa due terzi dell’investimento iniziale. Infatti, il valore medio dei token attualmente equivale a circa 1/3 del valore di quando sono stati quotati per la prima volta su un exchange.

Come se non bastasse, solamente 25 delle 110 ICO analizzate hanno effettivamente un qualsiasi tipo di prodotto funzionante.

Più precisamente, ben l’86% delle ICO del 2017 ora vale meno del loro prezzo iniziale di quotazione. Solamente 10 progetti hanno avuto un discreto successo, tanto da rappresentare il 99% di tutti i guadagni positivi.

Dal punto di vista di un novello investitore c’erano quindi meno di una possibilità su dieci di scegliere il progetto giusto e redditizio.

Nessuno come ethereum

ico prezzi ethereum

La presentazione di 13 paginedisponibile online, sottolinea che anche i progetti di maggior successo non hanno neanche lontanamente raggiunto il prestigio di ethereum, che risulta avere maggior sviluppo, supporto e capitalizzazione di mercato, mantenendo un margine molto ampio.

Tuttavia, nonostante le scarse prestazioni complessive delle ICO disponibili dalla fine del 2017, la domanda non sembra essere calata più di tanto. La prima parte di quest’anno ha visto oltre 15 miliardi di dollari investiti in progetti basati su blockchain e criptovalute, con la maggior parte di questi proveniente dalle ICO.

C’è comunque ancora speranza che i progetti che hanno raccolto ingenti somme di denaro a fine 2017 continuino ad investire e a progredire sul mercato, anche se dopo quasi un anno cominciano a sorgere domande legittime da parte degli investitori su come vengono effettivamente utilizzate le risorse economiche all’interno di questi progetti.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi