News

Numeri in netta crescita per TrueUSD e Gemini: le stablecoins sfidano Tether

Dopo i dubbi che aleggiano su Tether e le vicende della notte tra Domenica e Lunedì scorso sono in netta crescita i volumi delle stablecoins TrueUSD (TUSD) e Gemini (GUSD). Sia chiaro, Tether è ancora la stablecoin dominante, ma pochi si fidano completamente della Tether Foundation per i motivi di cui abbiamo già parlato in altri articoli.

TrueUSD: volumi in netta crescita

trueusd

TrueUSD è una delle più note alternative a Tether (USDT). HBUS, exchange affiliato del più noto Huobi, ha dichiarato di aver rilevato volumi in crescita di 10 volte rispetto alla norma negli ultimi 2 giorni per TrueUSD. I traders stanno depositando Tether per scambiarli in TrueUSD (TUSD). HBUS è un exchange piccolo, solo 129esimo per volumi scambiati nelle 24h nella speciale classifica stilata da CoinMarketCap, ma è uno dei pochi, per ora, che accetta il cambio BTC/TUSD (Bittrex è un altro raro esempio).

A causa delle ultime news riguardanti Tether abbiamo avuto una crescita molto importante nelle ultime ore. I traders stanno depositando USDT su HBUS per sfruttare il nostro cambio  USDT/TUSD. C’è stata una crescita del 30% rispetto alla norma per il solo cambio USDT/TUSD negli ultimi due giorni.

Bigbit

Ha dichiarato un portavoce dell’exchange.

Anche i volumi di Gemini crescono

Il valore di Gemini (GUSD) nelle ore immediatamente successive al pasticcio di Tether è cresciuto fino a toccare quota 1.19$.

Bibox, stabilmente tra i 15 più grandi exchange per volumi scambiati nelle 24h (dato CMK), ha dichiarato che dopo Lunedì i volumi di Gemini sono raddoppiati. Sempre su Bibox i volumi di Tether sono invece calati del 70%. Gemini (GUSD), come TrueUSD, è una stablecoin relativamente nuova, Bibox è stato uno dei primi a listarla lo scorso mese di Settembre.

Tether è ancora nettamente la stablecoin più usata: i volumi sono di circa 50 milioni di Dollari contro i soli 2 milioni di Gemini. Se però consideriamo che Gemini è stata lanciata da poco più di un mese, come detto poc’anzi, i dati assumono un significato diverso. Ad oggi solo sei exchange accettano GUSD, tra di essi troviamo Bibox, OKEx e HitBTC.

Le alternative

Non solo TrueUSD e Gemini, altre due stablecoins che si stanno ritagliando la loro fetta di mercato sono Circle’s USD Coin (USDC) e Paxos Standard (PAX). Tutte e 4 le stablecoins sono state aggiunte da pochi giorni sia su OKEX che su Huobi, a breve seguira Bit-Z. BitForex ha annunciato il listing di GUSD mentre ZB.com quello di PAX. CoinBene aggiungerà presto sia GUSD che PAX. DigiFinex ha addirittura delistato Tether.

Il 2019 sarà probabilmente l’anno delle stablecoins: quale vincerà?

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA][VIA]

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi