News Trading

Come agiscono i trader esperti sfruttando le news: il caso di 0x (ZRX)

Quando c’è la possibilità di guadagnare speculando sugli annunci importanti, i primi a guadagnarci sono senza dubbio i trader più esperti.

Ad esempio la scorsa settimana, quando Coinbase Pro, la piattaforma di trading di criptovalute gestita dalla startup di San Francisco Coinbase, ha annunciato che avrebbe listato 0x (ZRX). La mossa ha fatto scaturire “l’effetto Coinbase” dal momento che ZRX è salita quasi del 40% dopo la news.

Diciamo pure che non è stata una sorpresa come per Ethereum Classic (ETC) infatti attraverso un comunicato aveva in precedenza fatto sapere che 0x (ZRX) era tra le valute “papabili” per approdare sulla piattaforma. Coinbase è il più grande exchange di criptovalute statunitense ed è stato recentemente valutato a 8 miliardi di dollari grazie anche ai milioni di utenti che operano sulle piattaforma. Un’impennata a due cifre era del tutto legittima.

I dati mostrano che il valore del token 0x (ZRX) è iniziato a salire, su altri exchange, pochi minuti prima che Coinbase stesso facesse il suo annuncio ufficiale alle ore 17:00 UTC. Ma mentre si vocifera che ci siano scambi di “informazioni privilegiate” online, un’accusa che Coinbase ha già negato in passato, ci sono altre spiegazioni più plausibili.

coinbase 0x zrx bot trader

I trader più esperti potrebbero aver semplicemente fatto uso di trading bot tempestivi, veri e propri software che scovano automaticamente delle irregolarità e scrutano i grafici delle criptovalute effettuando trading in maniera automatica, attraverso opportune API e identificando azioni nettamente profittevoli. Questi veri e propri “robot digitali” possono agire immediatamente, molto più velocemente di un umano, e sono in grado sia di effettuare azioni sul mercato che di segnalare i propri utenti utilizzando dei semplici messaggi.

Spesso si tratta di segnali “free”, ma quelli che sono in grado di compiere azioni di trading sono, generalmente, a pagamento. Non sono utilizzati solamente per la “tempestività”, ma spesso sono anche accusati di manipolare il mercato, come abbiamo già discusso in precedenza.

Altcoinnotify, ad esempio, è un bot utilizzato solo per i segnali e opera su Twitter, è completamente gratuito. D’altra parte, bot più espansivi e personalizzabili come Cryptohopper, sono in grado di piazzare ordini istantanei basati su più segnali, possono costare dai 20 $ a 99 $ al mese. Un altro strumento interessante è Gekko, un trader bot gratuito e completamente programmabile dal momento che il suo codice è open-source.

I veri e propri esperti possono perfino programmarsene uno “ad hoc” o pagare qualcuno per farselo sviluppare. Le stime suggeriscono che programmatori esperti possono mettere insieme un codice funzionante in pochi giorni, anche se un software developer non sempre ha le competenze corrette per trovare i giusti segnali di acquisto o di vendita.

Bigbit

In questo caso particolare, e parliamo di 0x (ZRX), i bot come Lightingsignal sembrano essersi comportati relativamente bene e hanno sfruttato le API di Coinbase Pro dopo aver notato che la piattaforma aveva aggiunto sul proprio server una nuova criptovaluta. Come si può notare dall’immagine sottostante, il bot ha inviato un segnale attraverso Twitter alle ore 16:57 UTC, circa tre minuti prima dell’annuncio ufficiale di Coinbase.

Il trader di criptovalute Johnny Moe ha spiegato come un segnale del genere possa dare un vantaggio significativo, ponendo i clienti al di sopra di un trader che effettuerà un ordine manualmente, probabilmente negli immediati minuti successivi.

Moe ha detto a CoinDesk:

Nel momento in cui un trader si accorge che è avvenuto un listing, su una piattaforma come Coinbase, dovrà effettuare l’accesso. Quasi sicuramente utilizzerà il 2FA e, dopo aver trovato la criptovaluta in questione e aver riempito i campi per l’ordine che vuole effettuare, il treno sarà già andato perso, o quasi. Il prezzo sarà già salito a causa dei trader bot che hanno fatto il loro lavoro.

Eppure in questo mercato è improbabile che Lightningsignals fosse l’unico software a trasmettere un segnale tempestivo. Se un trader avesse agito sulla notifica di Lightningsignals, avrebbe acquistato 0x (ZRX) ad un valore migliore del 15% rispetto all’investitore normale.

coinbase 0x zrx bot trader

Come si può vedere nel grafico in alto, il prezzo di ZRX/USD ha registrato un notevole aumento alle ore 16:56 UTC sull’exchange Binance (il momento in cui è avvenuta la notifica), passando da 0,68 $ a 0,77 $, dopodiché è avvenuto l’annuncio ufficiale di Coinbase Pro alle ore 17:00 UTC.

Il prezzo è aumentato del 13% in soli quattro minuti per poi raggiungere il suo massimo (in 24 ore) di 0,91 $, alle ore 17:09 UTC.

Se un trader avesse utilizzato Lightningsignals o un bot simile, sarebbe stato in grado di ottenere un profitto del 35%, mentre un utente attento e pronto avrebbe dovuto accontentarsi di un più modesto 18%, portando a casa circa la metà del guadagno.

Ad oggi non è esattamente chiaro quanto sia diffuso l’utilizzo dei bot, o quanti trader fossero alle loro postazioni nel momento in cui 0x (ZRX) è stato quotato su Coinbase.

Inoltre, un bot può aumentare notevolmente il vantaggio competitivo fra i traders. Alcuni di loro sostengono che questi bot non possano far meglio degli umani. L’analisi fondamentale non è roba per computer, dicono.

Non uso software perché non li ritengo necessari al fine di trovare ciò che desidero. Cerco sempre progetti che abbiano una chiara roadmap, obiettivi realizzabili, leadership e tecnologie interessanti.

Ha detto un trader.

Tuttavia, la maggior parte di loro non può che accettare che questi software all’avanguardia facciano parte del mercato e che, per il futuro futuro, i programmatori continueranno a sviluppare strategie, come quelle che hanno portato ai segnali per l’acquisizione di 0x (ZRX).

Non si tratta di informazioni interne, o di insider trading.

Ha detto Moe, concludendo:

Stiamo parlando di software che accedono a feed disponibili pubblicamente e che condividono queste informazioni sui social in maniera quasi istantanea, permettendo alle persone di poterle sfruttare come meglio pensano.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi