Bitcoin Mining News

Squire Mining sta testando con Samsung un ASIC Bitcoin da 22 TH/s e 800 Watt di consumo

In un recente comunicato pubblicato sull’account Twitter di Squire Mining, l’azienda ha confermato di aver eseguito con successo i primi test preliminari su un prototipo di ASIC. Tale dispositivo verrà prodotto da Samsung sfruttando le proprie fonderie, nonché il processo produttivo a 10 nanometri. Al test hanno partecipato i dirigenti e membri del consiglio di amministrazione di Squire, Future Farm, CoinGeek, Gaonchips e Samsung Electronics, oltre a Peter Kim, Presidente di AraCore Technology Corp.

Per chi non lo sapesse, Squire Mining è una società con sede in Canada. Essa è impegnata, attraverso le sue filiali, nel business dello sviluppo di infrastrutture di data mining e sistemi per supportare le applicazioni globali della blockchain. Di recente, grazie alla creazione di AraCore, l’azienda ha deciso di investire nello sviluppo di ASIC per il mining di Bitcoin ed altre valute. Vediamo cosa è emerso dal test.

Squire Mining sta testando con Samsung un ASIC Bitcoin da 22 TH/s e 800 Watt di consumo

I test sono stati eseguiti su di un FPGA, da sempre utilizzati per la prototipazione del layout funzionale degli ASIC. Tale FPGA (field programmable gate array) verrà poi convertito in un ASIC vero e proprio, rimuovendo dal design del chip tutte le componentistiche superflue ed ottimizzando il routing delle piste. In questo modo, sarà possibili massimizzare l’efficienza, l’area di silicio utilizzata e dunque i consumi e i costi di produzione.

Diverrà dunque il primo ASIC per Bitcoin sviluppato da AraCore, prodotto utilizzando il processo produttivo di Samsung a 10 nanometri. Stando alle affermazioni degli ingegneri di Samsung Electronics e AraCore, grazie al processo produttivo del colosso Coreano, l’ASIC sarà in grado di sviluppare un hashrate tra i 18 ed i 22 TH/s. Il tutto con un consumo energetico compreso tra i 700 e gli 800 watt. Ovviamente parliamo di un prodotto destinato al mining di Bitcoin e di tutte le monete con PoW basato sull’algoritmo di hashing SHA256.

Non è la prima volta che Samsung offre le proprie fonderie per la realizzazione di chip destinati agli ASIC. Avevamo già visto in passato i prodotti di Halong Mining, anch’essi basati sul processo produttivo a 10 nanometri. Tuttavia l’efficienza energetica è ben lontana da quella emersa dai test di Squire Mining.

Quando è previsto il debutto?

Al momento non sono state comunicate date ufficiali inerenti il lancio sul mercato del prodotto, ma è lecito attendersi il debutto del dispositivo non prima del nuovo anno. Attualmente infatti, siamo solo alla fase di test di un prototipo del layout funzionale, realizzato su di un FPGA. C’è ancora molto da fare per avviare al Tapeout ed avviare la produzione in massa.

Secondo Simon Moore, Executive Chairman e CEO di Squire Mining, il prodotto dovrebbe essere pronto per la commercializzazione nella prima metà del 2019. Passeranno ancora diversi mesi dunque. Inoltre, nelle prossime settimane dovrebbero anche venir annunciati i nuovi Antminer a 7 nanometri di Bitmain. Anche in questo caso occorrerà valutare l’effettiva disponibilità dei prodotti, oltre alle prestazioni.

Chi vincerà la gara dell’ASIC più efficiente? Vedremo!

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi