News

Coinbase accelera il processo di listing delle altcoins: nuove crypto in arrivo?

Coinbase è uno degli exchange più grandi del mondo (qui trovate la nostra guida). Su Coinbase, ad oggi, sono listate solo 5 criptovalute (Bitcoin, Bitcoin cash, Ethereum, Ethereum Classic, Litecoin). Come mai così poche? Ce lo siamo chiesti tutti almeno una volta.

Coinbase cambia le listing policies per le altcoins

coinbase criptovalute altcoins

Come annunciato da Coinbase stessa sul blog ufficiale l’azienda di San Francisco ha da poco cambiato le proprie politiche. Per essere listati sulla piattaforma è ora necessario compilare una form, la trovate qui, che verrà poi valutata dagli esperti dell’azienda. Se la crypto in questione rispetterà gli standard qualitativi allora verrà approvata altrimenti sarà rifiutata. Inizialmente le richieste di approvazione saranno gratuite.

La form in questione richiede diversi dettagli riguardo al progetto e lascia trapelare che le maglie saranno molto strette e non sarà facile passare la procedura di revisione. Inoltre, pur passando la revisione, gli asset verranno approvati di giurisdizione in giurisdizione (Coinbase vuole poter listare, ad esempio, anche asset non ammessi negli USA al di fuori degli Stati Uniti).

Coinbase ha preso questa decisione per venire in contro ai propri clienti che hanno richiesto ripetutamente un maggior numero di asset ma anche per diventare competitiva nei confronti degli altri exchange.

Bigbit

Dan Romero, vice presidente e general manager di Coinbase Consumer, ha dichiarato quanto segue:

In definitiva, la criptovalute sono diventate un fenomeno globale. Ci sono sviluppatori di software e imprenditori in tutto il mondo che costruiscono prodotti basati sulle crypto che hanno molti casi d’uso soprattutto nei mercati emergenti. Stiamo rispondendo a ciò che i clienti vogliono. Aggiungendo più asset aumenteremo la fiducia e renderemo la piattaforma più completa per i clienti inoltre lanceremo il guanto di sfida agli altri exchange globali

Politica di valutazione

Per essere listati bisogna passare attraverso un’attenta revisione. I progetti che riusciranno a superarla potrebbero vedere un’importante incremento del proprio valore. E’ noto che non appena si viene listati su Coinbase il prezzo schizza alle stelle. Basti pensare a Litecoin che dopo essere sbarcato su Coinbase a Maggio 2017 è cresciuto in un mese da $24.20 (4 Maggio) a $48.40 (18 Giugno) o, più recentemente, a ETC.

Quali sono i parametri che verranno valutati da Coinbase e le fasi del processo di review?

  • Review iniziale da parte di una commissione di esperti di Coinbase;
  • Analisi legale e analisi dei rischi;
  • Segue un processo di approvazione e verifica da parte del comitato esecutivo;
  • Una valutazione specifica del codice;
  • In ultimo una valutazione finale delle capacità di liquidità del bene, della stabilità dei prezzi e dei risultati finanziari.

I membri delle varie commissioni hanno ovviamente degli obblighi di riservatezza e non potranno rivelare alcunchè circa le decisioni prese (almeno fino ad un annuncio ufficiale).

Questa scelta di Coinbase è molto importante e potrebbe dare una bella spinta a tutti quei progetti seri che possono dare valore aggiunto al mondo delle criptovalute.

Nel momento in cui scrivo tutte le criptovalute sono in verde e Ripple sta facendo segnare un +17%… E’ forse dovuto al suo probabile arrivo su Coinbase?

Vi lasciamo il link al gruppo telegram italiano di Coinbase per ulteriori aggiornamenti!

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi