News

Uno studio rivela che nel 2019 il trading di criptovalute crescerà del 50%

Un recente studio ha rilevato che, nonostante l’attuale mercato ribassista che perdura da inizio 2018, i mercati delle criptovalute continueranno probabilmente a registrare un’imponente crescita del volume degli scambi. Nel 2019 è prevista una crescita stimata del 50% per il trading.

Questo importante aumento è principalmente attribuito alla crescente accessibilità del mercato e alla crescente adozione aziendale e istituzionale.

I dettagli dello studio

Il rapporto [che potete trovare QUI], condotto dal Gruppo Satis, offre un’analisi approfondita dell’attuale panorama della criptovaluta.

Lo studio rileva che le due maggiori aree di incertezza del mercato nel suo stato attuale sono le negoziazioni (come acquistare/scambiare in modo ottimale) e la custodia (come conservare al meglio le criptovalute).

Il gruppo Satis spiega che la maggior parte del volume degli exchange di criptovalute può essere attribuita a poche piattaforme di scambio. Il volume di scambi di quest’ultime combinato insieme rappresenta oltre il 75% del volume complessivo degli scambi di criptovalute.

Un aumento anche delle commissioni

Stimiamo che questo numero (le commissioni di negoziazione raccolte) crescerà a oltre $ 3 miliardi nel 2018, aiutato dal supporto commerciale da parte dei più grandi exchange, dall’aumento della partecipazione istituzionale e dalla crescita dell’adozione retail attraverso lo sviluppo di strumenti come applicazioni mobile dedicate.

Con il crescere del traffico su questi exchange, Satis prevede che verranno aumentate le commissioni di negoziazione, passando da circa $ 2,1 miliardi di commissioni raccolte nel 2018 a oltre $ 3 miliardi nel 2019 .

Bigbit

I ricercatori si aspettano anche che gli exchange decentralizzati diventino una piattaforma popolare per gli investitori, osservando che l’aumento del controllo che gli exchange offrono agli investitori porterà probabilmente a una maggiore quantità di volume di scambi su DEX nei prossimi anni.

Gli exchange decentralizzati

Il rapporto spiega che le caratteristiche e la usabilità degli exchange decentralizzati diventeranno più competitive maggiore sarà il volume che si sposterà su queste opzioni.

Ad oggi il volume dei DEX rimane una piccola parte del volume di scambio delle criptovalute complessivo. Nei prossimi 5/10 anni però ci aspettiamo che diventino sempre più competitivi rispetto agli exchange centralizzati. Questo man mano che le interfacce utente e l’esperienza utente migliorerà e aumenterà la liquidità.

Bitcoin e Tether i protagonisti

Probabilmente, una delle previsioni più importanti fatte da Satis, è il sicuro futuro aumento del volume degli scambi di criptovalute con una crescita prevista del 50% nel 2019.

Bitcoin e Tether (USDT) sono visti come componenti chiave del volume di scambi. Bitcoin rappresenta circa il 33% del volume di scambi globali e USDT ne rappresenta il 22%. Segue poi Ethereum (ETH) con “solo” il 12%.

Queste cifre e previsioni potrebbero indicare che, sebbene in questo momento le criptovalute stagnino in un mercato ribassista persistente, i loro prezzi probabilmente saliranno e si stabilizzeranno. Questo grazie all’aumentare del volume degli scambi e ai naturali miglioramenti e semplificazioni degli exchange di criptovalute.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi