News

Martedì rosso: Ripple (XRP), Stellar (XLM), Cardano (ADA) ed EOS. Tutte perdite in doppia cifra

L’ultima settimana di settembre si è aperta ieri all’insegna del ribasso e oggi non sembra proprio aver cambiato trend, anzi. Ripple (XRP), EOS, Cardano (ADA), Ethereum (ETH) e Stellar (XLM) guidano la discesa.

Ripple (XRP)

Dopo la scorsa settimana, la quale ha visto Ripple (XRP) protagonista indiscusso con un incremento di quasi il 120%, non potevamo che aspettarci una correzione. Era inevitabile, anche se avremmo chiaramente preferito il contrario.

In questo momento, Ripple (XRP) sta scivolando verso il basso con una perdita del 20.03% e un market cap totale di 17,76 miliardi di dollari. La criptovaluta viene scambiata a 0,443 $ con un volume di 24 ore pari a 1,29 miliardi di dollari. La maggior parte del trading relativo a Ripple (XRP) ha avuto luogo su Binance, che ha registrato un volume totale di scambi di 147,77 milioni di dollari. Nelle ultime 24 ore, è passato dal valore di 0,573 $ a quello attuale di 0,443 $.

ripple xrp eos cardano ethereum

Dopo aver sorpassato Ethereum per capitalizzazione di mercato (anche se solamente per un paio d’ore) e dopo aver riscosso un enorme successo grazie a tutte le news che ci sono state negli scorsi giorni, un rintracciamento era abbastanza pronosticatile.

Con un altissimo l’entusiasmo sui vari social, un utente di Reddit, Vancek, ha detto:

XRP to the moon! Amo vederlo salire in questo modo.

Alcuni analisti attribuiscono l’improvviso crollo di Ripple (XRP) alla vendita di Jed McCaleb delle sue partecipazioni in XRP. McCaleb, che aveva lasciato Ripple per la rivale Stellar (XLM), si dice che sia il più grande detentore (singolo) di XRP nell’ecosistema.

Kyle Samani, Managing Partner di Mulicoin Capital ha dichiarato:

Jed McCaleb sta vendendo più XRP di quanti dovrebbe, secondo l’accordo del 2016 con Ripple Inc. Potrebbe tranquillamente *decimare* il prezzo se volesse farlo, e la sua motivazione potrebbe essere proprio Stellar (XLM).

Cardano (ADA)

Un’altra criptovaluta che oggi non se la passa di certo bene è Cardano (ADA)In questo momento sta attraversando un calo del 10,59% e viene scambiato a 0,0768 $. ADA aveva una capitalizzazione di mercato che è appena scesa sotto i 2 miliardi, con un volume giornaliero pari a 97,81 milioni di dollari.

ripple xrp eos cardano ethereum

Binance è il primo exchange per volumi, e detiene attualmente circa il 30,16% dei 26 miliardi di ADA disponibili sul mercato.

Nell’ultima settimana, Cardano (ADA) è cresciuto del 22,93%. L’aumento del valore, tra le altre cose, è stato attribuito al post di Wiess Raitings, e anche in questo caso una correzione era plausibile:

ripple xrp eos cardano ethereum

Cardano (ADA) è stato protagonista di uno dei più grandi “pullback” degli ultimi tempi insieme a IOTA (IoT), NEO e Ripple (XRP). Anche le altre criptovalute elencate nel post di Weiss Ratings hanno registrato un andamento positivo negli ultimi 7 giorni.

EOS

EOS è anch’esso uno dei peggiori, attualmente sta perdendo il 10,11% e viene scambiato a 5,18 $ con un volume giornaliero pari a 756 milioni di dollari.

ripple xrp eos cardano ethereum

Il “Killer” di Ethereum, nonostante gli ottimi progetti che vede prendere luce grazie all’utilizzo della propria blockchain, sta facendo fatica come tutti quanti, trainato da Ethereum (ETH) e Bitcoin (BTC) che perdono rispettivamente il 10,09% e il 3,76%. Bitcoin, dopo aver toccato il suo massimo a 6.814 $ viene attualmente scambiato a 6.406 $.

Il numero di wallet Bitcoin attivi è ai massimi storici. I numeri riportati da Chainalysis mostrano che negli ultimi due mesi vi sono circa 5 milioni di Bitcoin (BTC) (il 32-33% della fornitura) in wallet attivi.

Aspettiamo dunque che Bitcoin (BTC) torni a salire insieme ad Ethereum (ETH), riportando il colore verde all’interno di questo mercato.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.
Follow Me:

Related Posts