News

FINNEY, lo smartphone blockchain-based di Sirin Labs arriva a Novembre

La sfida principale per chi è al lavoro per sviluppare la blockchain è l’adozione a livello globale della tecnologia. A fine 2017 molte persone sono entrate nel mondo crypto, molti semplicemente attratti dall’enorme crescita della capitalizzazione delle criptovalute altri realmente interessati alla tecnologia.

Sta di fatto che la blockchain è ormai sulla bocca di tutti e anche chi è completamente al di fuori del mondo-crypto ne ha sentito parlare al telegiornale, sui giornali o su internet.

Sirin Labs è un’azienda che si è posta come obiettivo quello di connettere gli utenti alla blockchain attraverso uno smartphone e un OS fork di Android, chiamato SIRIN OS.

La nascita di Sirin Labs

Nel 2013 l’investitore Kenges Rakishev, uno dei co-fondatori di Sirin Labs, si vede “hackerare” il proprio telefono. Nasce dunque l’idea di voler realizzare un dispositivo mobile impenetrabile che possa garantire un alto livello di sicurezza dei propri dati senza dover rinunciare all’utilizzo della rete Internet.

Kenges condivide l’idea con Hogeg (un altro co-fondatore) e con Tall Cohen (che ricopre la carica di CEO). Nasce dunque Sirin Labs, startup di origini Israeliane ma con sede legale in Svizzera e sede operativa a Londra.

Abbiamo approfondito il discorso in un articolo dedicato.

FINNEY: annunciata la data di rilascio

sirin labs finney smartphone

FINNEY è uno smarpthone completamente basato su blockchain. Offre un cold wallet, comunicazioni criptate e alcune tecnologie proprietarie come BlockShield ™ (che protegge il wallet hardware e garantisce l’integrità delle transazioni).

FINNEY sarà presentato il 28 Novembre 2018, quando si terrà la presentazione a Barcellona. Sarà poi acquistabile a partire dal 15 Dicembre 2018 se siete interessati potete pre-ordinarlo già da ora.

La location esatta dell’evento non è ancora nota, saranno invitati i media, gli sponsor e la star del calcio, testimonial di Sirin Labs, Lio Messi.

Queste le specifiche dello smartphone:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 845
  • 6” 18:9 display
  • 128GB di storage
  • Slot per schedina SD (fino a 2TB)
  • 6GB RAM
  • 12MPx camera
  • 8MPx camera frontale
  • Batteria da 3280mAh
  • Sensore per lo sblocco mediante impronta digitale

Lo smartphone dovrebbe costare attorno ai $1000, rendendolo competitivo tra i prodotti di fascia alta.

FINNEY avrà a bordo il dapp store di Sirin Labs che darà la possibilità a noi utenti di scambiare i nostri  asset digitali. E’ presente un sistema di prevenzione dalle intrusioni basato sull’apprendimento automatico denominato Intrusion Prevention System (IPS).

Molto è stato detto su FINNEY ma finchè non potremo provarlo con mano non possiamo dirvi molto di più. La curiosità è tanta: ne varrà la pena o sarà un flop?

Conclusioni

FINNEY sarà il primo smartphone che ci proietta in un futuro dove la blockchain la fa da padrone. Sirin Labs non è però la sola al lavoro su un prodotto di questo tipo. HTC sta infatti lavorando su Exodus, uno smartphone analogo a FINNEY che dovrebbe arrivare prima della fine dell’anno o nei primi mesi del 2019: vi terremo aggiornati.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi