News

La blockchain di Tezos esce finalmente dalla fase beta

La fase “sperimentale” per la blockchain di Tezos è finita. Lunedì mattina, la Foundation annuncerà ufficialmente che il protocollo non è più in un periodo di beta. Sarà una mainnet completa e gestita dalla sua comunità.

Finisce la fase “sperimentale”

Tezos ha lanciato la propria mainnet alla fine di giugno, e da allora i suoi token xtz sono scambiabili. La blockchain è stata utilizzata per tutto questo tempo (con il numero di partecipanti alla rete e gli staked token in aumento) ma tecnicamente era in beta, con la possibilità di essere messa in “pausa” per la manutenzione in qualsiasi momento.

Tramite un portavoce, Ryan Jesperson della Fondazione Tezos, supervisore del codice, ha dichiarato a CoinDesk:

Siamo stati felici di vedere la rete funzionare in modo regolare ed efficiente in questi ultimi mesi. La comunità è stata molto attiva, con oltre 400 validatori (“bakers”) per ogni ciclo. Siamo riusciti a sviluppare una serie di tecnologie stimolanti.

Secondo fonti informate, l’unica interruzione verificatasi sulla rete dal lancio di giugno è avvenuta a metà luglio quando i blocchi non sono stati validati correttamente per circa un’ora. Il problema è stato risolto e da allora la blockchain funziona perfettamente.

Quando è stata lanciata, erano presenti sulla rete solo le transazioni convalidate dalla Fondazione Tezos, ma dal 20 luglio quest’ultima ha dato la possibilità di operare anche ai validatori di terze parti.

Jesperson ha recentemente pubblicato un grande aggiornamento sul blog della Fondazione, in cui ci parla di alcuni dei disordini che hanno preceduto il suo mandato. Numerosi sono anche i dettagli sugli aggiornamenti aziendali come auditing e grantmaking,

Jesperson ha scritto:

Il turnround è stato complesso, è avvenuto molto velocemente e ci ha tenuti tutti intensamente concentrati. Per il suo successo, l’intera squadra ha lavorato risolvendo i disordini e gli imprevisti che si sono verificati e ha prodotto un lavoro eccezionale.

Il precedente presidente della fondazione, Johann Gevers, si è dimesso a febbraio, dopo un mandato in cui molti lo accusavano di essere la causa dei ritardi sul lancio del protocollo. Va ricordato che Tezos, ebbe allora il record per la più grande ICO di tutti i tempi.(232 milioni di dollari nel luglio del 2017).

tezos xtz immagine

Da quando Jesperson è subentrato, insieme a un consiglio completamente nuovo, la fondazione ha collaborato con la società di revisione PricewaterhouseCoopers. Inoltre è stata attiva nel finanziare accademici, membri della comunità e imprenditori interessati a contribuire all’ecosistema e istituito la prima serie di nodi di convalida su cui avviare la rete.

Più recentemente, ha annunciato il finanziamento di TezTech, un negozio di software dedicato a Tezos con diversi progetti in corso, tra cui una soluzione di scaling e custodia dei token affidabile, nonché API e librerie software.

La capitalizzazione di mercato per XTZ al momento si aggira intorno agli 949 milioni di dollari, secondo CoinMarketCap, con circa 4.7 milioni di volume nelle ultime 24 ore.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

1xbit

[VIA]

Salvatore Scorsone

Nato a Palermo nel '98. Studente di Ingegneria Informatica al Politecnico di Torino, da sempre appassionato di arte, tecnologia e di start-up. Da anni seguo il mondo delle criptovalute e del Bitcoin in particolare.

Related Posts

Rispondi