Ethereum Mining News

Ethereum ed i reward del mining: le novità emerse nell’ultimo Dev Meeting

Nella giornata di ieri si è tenuto l’ultimo Core Dev Meeting del team di Ethereum, in cui si è prevalentemente discusso sui reward del mining, ovvero i premi in Ethereum assegnati ai minatori che riescono a risolvere un blocco. Nel dettaglio, sono stai discussi tre temi principali: la remunerazione per blocco e quindi l’inflazione, l’impatto energetico e le eventuali soluzioni al problema degli ASIC.

Potete trovare l’intero Core Dev Meeting nel video sottostante.

QUI invece, trovate l’agenda completa dei temi discussi. Vediamo velocemente cosa è emerso in merito al mining.

Ethereum ed i tre EIP per diminuire i reward del mining

Nel dettaglio si è discusso dei tre EIP che prevedono una riduzione del reward del mining ed anche un possibile cambio del Proof of Work per poter risolvere definitivamente il problema degli ASIC. Il tutto in vista del prossimo hard fork “Constantinople”.

La prima EIP (Ethereum Improvement Proposal), ovvero l’EIP-858, prevede una riduzione della remunerazione per blocco ad un Ethereum a fronte dei tre Ethereum attuali. L’EIP-1234 invece, ridurrebbe il premio per blocco a 2 Ethereum, mentre la terza proposta, l’EIP-1295, manterrebbe il reward per blocco a tre Ethereum ma implicherebbe un cambio dell’algoritmo di Proof of Work.

Infatti, nel caso si decidesse di optare per questa soluzione, il PoW da Ethash passerebbe all’algoritmo ProgPoW. Questo nuovo algoritmo consentirebbe di tagliare fuori dai giochi gli ASIC per Ethereum, anche se, come riportato, non si tratta di un algoritmo completamente ASIC Proof, ma la realizzazione di un device ad hoc dovrebbe risultare particolarmente svantaggiosa. Avremmo dunque fra le mani un’ottima soluzione temporanea al problema dell’hardware specializzato.

Tra gli altri dettagli emersi sul ProgPoW, pare che questo nuovo algoritmo di hashing aumenti sensibilmente i consumi delle GPU, in quanto è fortemente dipendente dalle prestazioni computazionali del processore grafico e non solo dalla memoria, come accade invece su Ethash. Vedremo come si comporterà nei primi eventuali test e se ci sono margini di ottimizzazione.

Rinvio della Difficulty-bomb

Gli EIP proposti hanno come obbiettivo il rinvio dell’esplosione della difficoltà di Ethereum, in attesa che lo sviluppo e testing di Casper venga ultimato. La Difficulty Bomb è una parte di codice all’interno di Ethereum che ha l’obbiettivo di far aumentare in modo esponenziale la difficoltà di estrazione del PoW in preparazione all’introduzione del PoS. E’ stata introdotta due anni fa.

Quando tale meccanismo entra in gioco, diventa troppo difficile e dunque poco remunerativo minare Ethereum. Si entra quindi nella cosiddetta Ice Age. Ovviamente tutto ciò serve a far fronte all’aumento incontrollato dell’hashrate del network.

Tra le tre proposte, due mirano a ridurre significativamente il reward dei blocchi, con lo scopo di ridurre l’inflazione. Ad oggi infatti, vengono generati quasi 18mila Ethereum al giorno, per un valore prossimo a 5.5 milioni di dollari. Si tratta di una cifra elevata, che influisce negativamente sul valore della moneta.

La terza proposta invece, mira ed escludere gli ASIC. L’obbiettivo è ridistribuire i premi ai minatori di piccole e medie entità che operano solamente tramite l’uso di schede video per il mining.

Al momento, il team ha fissato un altro Dev Meeting il prossimo venerdì 31 Agosto, così da decidere per quale soluzione optare.

Secondo voi qual’è la soluzione migliore?

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Marco Picchi

Ingegnere Elettronico, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain.
Follow Me:

Related Posts