IOTA News

IOTA (MIOTA): gli ultimi casi concreti di adozione

La rete IOTA è una piattaforma progettata per l’Internet delle cose (IoT). Tutti i dispositivi, come telefoni, veicoli o qualsiasi apparecchiatura elettronica saranno collegati tra loro e potranno trasferire agevolmente dati tra di essi. Iota è progettata per gestire fino a 1.500 transazioni/sec, quindi un ambiente perfetto per l’affollato mondo dell’internet delle cose.

IOTA è entrato a far parte del mondo delle criptovalute nel 2015 con il lavoro di David Sønstebø, Dominik Schiener, Dr. Serguei Popov e Sergey Ivancheglo che fanno ancora parte del team.

È progettato per funzionare su una rete chiamata Tangle. Anziché essere condotte tramite blocchi, le transazioni su Tangle vengono elaborate attraverso vertici e vengono convalidate grazie alle due transazioni precedenti e aggiungendo nuovi spigoli al grafico.

Per una maggiore chiarezza e completezza su come funziona la tecnologia e tutte le caratteristiche della criptovaluta potete leggere il nostro approfondimento QUI.

La tecnologia Tangle inoltre sarebbe praticamente immune agli attacchi informatici anche da parte di computer quantistici. Lo stesso attacco, che potrebbe manomettere altre esistenti blockchain, qui fallirebbe. Ciò ha permesso a molti giganti come Audi ThinkTank di scegliere IOTA e testarlo.

Gli ultimi casi di adozione della tecnologia

iota

Volkswagen

All’Expo CEBIT ’18 in Germania, Volkswagen ha presentato una piattaforma focalizzata sull’IoT per dimostrare un PoC (Proof of Concept) su come utilizzare la rete IOTA.

Bigbit

La presentazione mostrava chiaramente come l’infrastruttura Tangle potesse essere implementata e utilizzata per inviare/ricevere dati in sicurezza da un veicolo e per trasferire aggiornamenti software ai veicoli autonomi. Ne avevamo già parlato in una nostra news QUI.

Kontakt.io

IOTA ha collaborato con il principale fornitore di infrastrutture IoT Kontakt.io. La partnership Kontakt-IOTA Foundation è stata modellata per incorporare la piattaforma di localizzazione di Kontakt.io con la tecnologia di contabilità distribuita della fondazione open source senza scopo di lucro.

Produttori, vettori, ispettori, fornitori di tecnologia e consumatori beneficeranno di questa tecnologia. Aumenterà la fiducia e la trasparenza, faciliterà la risoluzione delle controversie, migliorerà il rilevamento delle violazioni della conformità e, di conseguenza, impedirà che i prodotti difettosi vengano consegnati ai consumatori.

Si legge nella dichiarazione.

+ CityxChange

La Commissione europea ha invitato formalmente il team + CityxChange a far parte del progetto Smart Cities and Communities. Il progetto in questione appartiene al programma di ricerca e innovazione dell’UE Horizon 2020. Prevede l’utilizzo di IOTA per facilitare la connettività tra i dispositivi e come mezzo per promuovere “ambienti urbani sostenibili e rispettosi del clima”.

Per essere città ben funzionanti, esse devono migliorare il modo in cui utilizzano le loro risorse e il modo in cui interagiscono con le tecnologie. Una ‘città intelligente’ utilizzerà le tecnologie digitali per migliorare le prestazioni, il benessere, ridurre i costi e il consumo di risorse e impegnarsi in modo più efficace e attivo con i propri cittadini.

Così il team di + CityxChange spiega il concetto di Smart cities sul proprio sito ufficiale.

Ne avevamo già parlato in una nostra news QUI.

E voi credete in questa tecnologia e pensate che IOTA possa essere un buon investimento per il futuro? Fatecelo sapere con un commento qui sotto oppure sui nostri canali social.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi