Bitcoin News

“Bitcoin potrebbe crollare a 1000$”, parola di Steve Sosnick (Wall Street)

Il 14 agosto, Steve Sosnick, Chief Options Strategist degli Interactive Brokers, ha fatto alcune previsioni sull’andamento del prezzo di Bitcoin.

Negli ultimi giorni il mercato è molto volatile. Bitcoin ha infranto la barriera di $8000 ed è poi è sceso a quota $6000. Le ragioni di questo crollo possono essere attribuite alla vendita tecnica e al rifiuto da parte della Commissione per la sicurezza e gli scambi degli Stati Uniti [SEC] di attuare il proposto Exchange Traded Funds [ETF] di Bitcoin.

La vendita tecnica (analisi tecnica) è il processo di condurre operazioni di mercato basate sullo studio dell’andamento del valore di una determinata criptovaluta nel passato mediante indicatori tecnici. Le recenti ricerche di mercato mostrano che la vendita tecnica è una tendenza in forte crescita nel settore crypto.

L’annuncio della SEC che ha respinto la proposta dei gemelli Winklevoss per gli ETF in BTC ha sicuramente influito nel calo di BTC. Di conseguenza anche le altcoins hanno subito perdite ingenti.

La SEC ha voluto precisare che questa decisione non vuol essere critica nei confronti delle criptovalute ma semplicemente sono stati costretti a rifiutare la proposta perchè non è dimostrato che la stessa è conforme ai requisiti dell’Exchange Act. In sostanza non è dimostrabile che le regole siano progettate per prevenire pratiche ed atti fraudolenti e manipolativi. Inoltre la SEC ha posto l’accento sul fatto che non ci sono strumenti che permettano di aiutare gli investitori che subiscono truffe.

Una nuova presa di posizione da parte della SEC è attesa per fine Settembre.

Bitcoin a 1000$?

Sosnick ha proseguito sostenendo che gli investitori devono sperare che il valore di Bitcoin resti sopra quota $6000. Il rapporto da lui creato mostra delle evidenti analogie con la bolla delle dot-com. La Bolla delle Dot-com (in inglese Dot-com Bubble) è stata una bolla speculativa sviluppatasi tra il 1997 e il 2000, periodo segnato dalla nascita (e conseguente fallimento) legate a Internet (e più in generale al settore informatico). Trovate tutti i dettagli in rete.

I grafici mostrati da Sosnick mostrano tre analogie fondamentali:

  • Una crescita costante per un periodo di tempo sufficientemente lungo che ha permesso agli investitori di valutare la crescita del settore e quindi investire;
  • Una fase intermedia in cui gli utenti si sono buttati sul carro per non perdere l’occasione della vita  causando il rialzo dei prezzi / delle azioni;
  • Una fase discendente molto significativa che ha portato al crollo del mercato.

Sosnick sostiene che a breve BTC potrebbe scendere fino a quota 5000$ (short term) mentre sul lungo termine potrebbe tornare addirittura a $1000.

dotcom bubble

Il grafico della bolla che ha colpito il Nasdaq nel 2000.

Tornando all’analisi del grafico dotcom vs Bitcoin, Sosnick ha evidenziato le analogie tra queste due situazioni. Secondo lui potrebbe completarsi il triangolo che ha come vertice l’ATH di Dicembre di Bitcoin. Questo significherebbe, chiaramente, un calo molto importante del valore della criptovaluta.

bitcoin grafico

Questo il grafico di BTC: evidenti le analogie con quello sopra.

Sosnick ha però dichiarato che potrebbe esserci un colpo di coda di Bitcoin prima di un ulteriore crollo, potrebbe risalire attorno a quota 7000$.

Le dichiarazioni di Sosnick si aggiungono a quelle del noto analista (considerato tra i migliori di Wall Street) deGraaf.

Nel momento in cui scrivo Bitcoin è in calo del 4.5% ed è scambiato per 6050$ mentre Ethereum, seconda criptovaluta per MarketCap è in crollo netto (-14%, scambiata per 258$). La dominance di BTC ad oggi è tornata ai livelli di Novembre 2017. Noi tutti, come voi lettori, speriamo che per questa volta Sosnick e deGraaf si sbaglino di grosso.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

1xbit

[VIA]

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

  1. I due grafici non sono simili. E’ evidente il tentativo di equilibrio dei btc al livello di 6000$.
    Generalmente chi prevede il crollo del bitcoin lo fa perché non ha investito. Viceversa chi annuncia imminenti quotazioni stellari, l’ha fatto.

  2. Hanno dato per morto il bitcoin 324 volte e ancora non si stancano. Altroché tulipani e dot-com, questi signori entreranno nella storia per il numero di volte che hanno sbagliato.

Rispondi