News

XribaPay: rilasciato ufficialmente il primo business wallet in Beta testing

Parliamo di Xriba: il progetto che ha realizzato la propria ICO (Initial Coin Offering) la scorsa primavera e che ha come obbiettivo quello di offrire una piattaforma per permettere ad aziende e professionisti di registrare automaticamente le transazioni eseguite tramite criptovalute in moneta tradizionale. In questo modo, infatti, è possibile conciliare le criptovalute con il bilancio aziendale.

In questi ultimi giorni il progetto sta proseguendo con lo sviluppo ed è stata resa disponibile la versione beta del primo business wallet di Xriba. Si tratta di un wallet pensato per consentire alle PMI ed ai liberi professionisti di condurre transazioni in criptovaluta e di registrarle nel bilancio aziendale. Attualmente l’accesso alla fase di testing è limitato ad un certo numero di utenti iscritti al programma. Se siete interessati a partecipare, potete registrarvi gratuitamente sul sito ufficiale (QUI).

La soluzione di Xriba

XribaPay, come accennato in apertura, risolve il problema legato all’impossibilità di contabilizzare le transazioni di criptovalute nei bilanci aziendali secondo le varie legislazioni.

Tale wallet infatti, offre la possibilità di convertire ogni transazione eseguita in criptovaluta in una corrispondente transazione in fiat (ovvero in Euro, Dollari o altre valute tradizionali), basandosi su un documento contabile. In questo modo le PMI, i liberi professionisti ed i freelance avranno la possibilità di ricevere o effettuare pagamenti in criptovalute senza dover escludere tali operazioni dal bilancio aziendale, rispettando quindi tutte le normative e leggi. Il wallet è disponibile per device Android ed iOS.

Una volta scaricata l’App (gratuita), potrete registrarvi e creare un account utilizzando un’email ed impostando un codice Pin. Non manca poi la possibilità di creare più conti separati e di poter eseguire transazioni in maniera semplice ed intuitiva. Per maggiori dettagli vi rimandiamo alla guida ufficiale all’uso di XribaPay (GUIDA).

Le funzionalità del business wallet di XribaPay

XribaPay vanta un’interfaccia utente molto semplice ed intuitiva, che permette di gestire interamente il proprio wallet nella maniera più facile e veloce possibile.

Si potranno anche utilizzare conti separati. L’account XribaPay infatti, vi permette di creare un wallet principale ed una serie di wallet secondari, quest’ultimi destinabili, ad esempio, ai dipendenti o ai collaboratori dell’azienda, così da velocizzare il rendiconto di tutte le operazioni eseguite.

XribaPay Wallet

Ovviamente l’applicazione e l’ecosistema di Xriba si occuperà anche della conversione delle criptovalute in fiat in tempo reale. In questo modo, le aziende potranno liberamente accettare pagamenti in criptovalute e registrare in tempo reale il valore equivalente in valuta fiat per contabilizzare il bilancio.

Si potranno poi effettuare pagamenti in tempi rapidi, sfruttando la fotocamera per riprendere fatture o documenti contabili. Successivamente un sistema OCR si occuperà del riconoscimento e dunque dell’auto-compilazione di tutti i campi necessari per effettuare un pagamento. Infine, non manca la possibilità di ottenere report automatici mensili in formato PDF contenenti tutte le informazioni necessarie inerenti alle operazioni eseguite.

Ovviamente nei prossimi mesi il wallet aggiungerà ulteriori funzionalità. Infatti, avendo l’accesso costante all’account, oltre a controllare il saldo, eseguire operazioni ed altro, si avrà la garanzia di avere una gestione completamente integrata dei pagamenti e dei conti societari. Di conseguenza, XribaPay diventerà una vera e propria “banca mobile” per le aziende.

Concludiamo ricordandovi che il wallet è in beta testing e che potete partecipare al programma sul sito web: QUI

Vi lasciamo il link al gruppo Telegram ufficiale di Xriba.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Marco Picchi

Ingegnere Elettronico, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi