EOS Ethereum News

EOS: è finita la vendita degli Ethereum raccolti in ICO?

L’ultima volta che abbiamo controllato il tesoretto in Ethereum di EOS risale alla metà di Maggio. In quel periodo, avevamo notato grazie a Santiment Network che EOS aveva trasferito fuori dal proprio address ETH ben 1.2 Milioni di Ethereum. Tali ETH sono stati raccolti durante la lunga fase di ICO.

Spese di EOS alla data del 10 Maggio 2018

La fase di ICO del progetto EOS infatti, è iniziata nel Giugno 2017 per terminare il primo Giugno di quest’anno. Durante la ICO, sono stati raccolti più di 4 miliardi di dollari in ETH. Ovviamente tali fondi sono stati in parte utilizzati per la creazione della piattaforma. Ma non tutti, molto probabilmente.

Gli ultimi movimenti di Ethereum sull’address di EOS

Sappiamo infatti che una parte di essi, circa 200mila ETH, erano stati trasferiti su Bitfinex e probabilmente, anche se non vi sono prove concrete, sono stati venduti lo scorso 28 Maggio all’alba, causando un breve crash del prezzo di Ethereum del 10% in meno di un’ora.

Vi allego uno screen di Etherscan di quel periodo.

Eos Bitfinex

EOS Wallet alla data del 10 Maggio 2018

Stando agli ultimi dati e controllando l’indirizzo Ethereum di EOS su EtherScan, possiamo notare che il saldo è ormai pari a zero. L’ultimo trasferimento in uscita di circa 100mila ETH risale a meno di 24 ore fa. Trovate le statistiche QUI. Nel dettaglio, potete notare l’ultimo prelievo nella sezione delle transazioni interne del contratto.

Bigbit

EOS Ethereum ICO

Andando poi ad osservare l’indirizzo destinatario, già usato anche su altre vecchie transazioni, notiamo che i 100mila ETH sono stati smistati su più address a gruppi di 4-5mila ETH. Non appaiono indirizzi di Exchange noti, per ora, anche se probabilmente una buona parte di essi fluirà su qualche piattaforma di scambio.

In ogni caso, in questo momento non dovrebbero più esserci Ethereum in mano ad EOS, indipendentemente che essi siano stati venduti o meno, in quanto il bilancio dell’address segna zero.

Se, come accaduto a fine Maggio, ci sarà un rapido aumento dei volumi di scambio di Ethereum con un conseguentemente veloce calo del prezzo, potremmo confermare (in via teorica) l’effettiva vendita finale degli ultimi ETH appartenenti ad EOS. Oppure verranno semplicemente venduti un po’ per volta senza conseguenze sui prezzi. Vedremo!

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

  1. Salve!Possiedo EOS nel wallet exodus(registrati).Cosa mi conviene fare?Potrebbe essere un’idea lasciarli dove sono in attesa che exodus li possa gestire come token?.Grazie!

  2. Salve, può fare due cose:
    1) lasciarli dove sono in attesa che Exodus si aggiorni e supporti pienamente EOS (ci vorrà tempo ma non so date precise);
    2) Se sei pratico, potresti estrarre la chiave privata di Exodus legata ad EOS ed utilizzare un “wallet” come GreyMass, che però per ora ho trovato poco pratico.

    Se non hai bisogno di venderli o spostarli nell’immediato, opterei per la prima opzione.

    • Renato Coppini says:

      Per le estrazioni delle chiavi pubbliche e private e dell’indirizzo ho visto come fare,tuttavia,dato che non ho necessità di realizzare subito,scegliero’ la prima opzione….Grazie per i suggerimenti!

Rispondi