News

Tether: “la riserva in Dollari è presente”, dice un direttore formale degli FBI

Dopo mesi di incognite da parte delle varie community, è arrivata la conferma che molti si aspettavano: Tether è completamente coperto da un opportuno quantitativo di Dollari. La dichiarazione arriva da un direttore formale degli FBI e tre giudici federali, che hanno rilasciato un report completo in cui viene dichiarato che dietro alla stable coin Tether è presente la giusta riserva di Dollari.

Trovate il report completo al seguente link: REPORT.

Tether: la riserva in Dollari è presente

Pur non trattandosi di una verifica formale, FSS (Freeh, Sporkin & Sullivan LLP) ha dichiarato di aver avuto il pieno accesso agli estratti conto bancari di Tether. Tra le istituzioni coinvolte, dovrebbe esserci la Noble Bank di Portorico, anche se non vi sono conferme ufficiali.

FSS ha inoltre affermato di aver condotto la revisione dei conti bancari di Tether lo scorso primo giugno, senza dare alcun preavviso alla società. E’ stato inoltre scoperto che i fondi presenti nei due conti bancari di Tether superano di circa 7 milioni la capitalizzazione della stable coin USDT. Quindi i token sono completamente coperti da una riserva di liquidità. Anzi, vi pure un minimo eccesso.

Tether

Nell’ambito dell’incarico, FSS è stata in grado di confermare la presenza dei corrispettivi saldi in dollari USA nei conti di proprietà o controllati da Tether presso le proprie banche. Come indicato nella lettera d’incarico, FSS ha scelto la data di verifica del saldo senza dare alcun preavviso alla società“. E’ stato inoltre riportato che, alla data del primo Giugno, la riserva era superiore al numero di USDT circolanti

Il rilascio del rapporto è avvenuto giusto una settimana dopo la pubblicazione di un articolo di alcuni ricercatori dell’Università del Texas. In esso veniva incriminata Tether di aver manipolato il prezzo del Bitcoin lo scorso dicembre. Diciamocelo onestamente, per quanto 2 miliardi di dollari siano tanti, possono contribuire ben poco all’innalzamento del marketcap e dei prezzi in maniera significativa. Sono infatti una cifra troppo esigua per attuare le corpose manipolazioni di prezzo che hanno investito Bitcoin sul finire del 2017.

La trasparenza

Quindi uno dei tanti tasselli di questa storia sembra essere stato ritrovato. Ovviamente tutti si auspicano che Tether migliori le iniziative per dimostrare la propria trasparenza. Al momento infatti, potete consultare la pagina del sito web ufficiale la sezione legata alla trasparenza (QUI).

Qui sono presenti tutti i numeri inerenti ai Tether circolanti ed alla riserva. Non manca poi il link al report di cui vi abbiamo parlato prima. Vedremo come evolverà la situazione nel prossimo futuro.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Marco Picchi

Ingegnere Elettronico, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi