Exchange News

Huobi è pronto a diventare un exchange decentralizzato

Il famoso exchange di criptovalute Huobi, che vanta un volume di scambi di oltre 1 miliardo di dollari, ha annunciato un piano per spostare tutte le sue operazioni sulla blockchain. Il suo scopo è quello di diventare un’organizzazione autonoma decentralizzata (DAO).

Huobi chain

huobi

Annunciato a Singapore, Huobi vedrà il trading di criptovalute spostarsi da server centralizzati a un formato di registro distribuito.

Oltre al semplice trasferimento di valuta, Huobi chain sarà utilizzata anche come piattaforma per altri prodotti e servizi utili all’exchange, come ad esempio la raccolta di fondi. Il servizio sarà aperto sia agli investitori individuali che a quelli istituzionali.

Per aiutare nello sviluppo dell’exchange decentralizzato, Huobi ha anche lanciato il suo Huobi Chain Superhero Championship Program (HCSCP). Si tratta di un hackathon di 21 mesi progettato per invitare gli sviluppatori blockchain a costruire la nuova piattaforma. Il concorso preve la possibilità di vincere un montepremi .

Le parole del CEO

huobi ceo

Crediamo fermamente in un futuro decentralizzato.L’obiettivo principale del progetto Huobi Chain è trasformare una società centralizzata in una società decentralizzata gestita dalla comunità“, ha affermato Lin Li, CEO e fondatore del gruppo Huobi. “Il nostro sogno è che Huobi si diriga sulla blockchain pubblica e diventi un’autentica organizzazione autonoma decentralizzata“.

Le società centralizzate, come Coinbase e l’attuale piattaforma Huobi, continuino a fare la parte del leone nel volume degli scambi. La presenza di exchange decentralizzati rende però più difficile l’hacking o il furto perché non esiste un singolo punto di vulnerabilità.

Il principale rivale di Huobi, Binance ha riferito che anch’esso sta progettando di spostarsi verso un sistema di operazioni decentralizzato.

Le cifre in gioco

Huobi ha inizialmente investito 20 milioni di token Huobi nel progetto, con un valore di circa 110 milioni di dollari. Mentre il progetto progredisce, Huobi ha specificato che una percentuale delle sue entrate annuali andrà anche verso lo sviluppo di questo progetto.

Una tabella di marcia esatta per la chain di Huobi non è stata ancora specificata ma l’exchange ha diviso lo sviluppo del progetto in dieci punti principali. Il codice sarà open source dopo il raggiungimento di ogni punto, consentendo agli sviluppatori di partecipare a varie fasi dello sviluppo del progetto.

Non essendo basati o con sede in un’unica posizione fisica, gli exchange decentralizzati aprono nuove domande dal punto di vista finanziario. Ad esempio come le autorità finanziarie possano regolarle in modo appropriato.

In precedenza, Huobi aveva già espresso interesse per ciò che le piattaforme decentralizzate potevano offrire. Nel settembre del 2017, la società era stata costretta a cessare il trading di criptovalute in Cina, dopo che il governo ha vietato gli ICO e gli scambi nel paese.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi