EOS Ethereum News

Ethereum: 10 indirizzi possiedono il 10% di tutte le monete, su EOS il 50%

I 10 più ricchi possessori di Ethereum possiedono 10,833,722 Eth, ovvero oltre il 10% del total supply pari a 99,865,752 Eth. Vuoi diventare il più grande possessore di eth al mondo? Devi superare quota 1,538,422 Eth, circa 1 miliardo di dollari ad oggi.

La top 3 dei ricconi possiede 4,556,297 Eth, circa il 4.56% del totale. Questi tre indirizzi hanno sempre e solo ricevuto Eth questo suggerisce che siano cold wallet.

ethereum top-10-addresses

Come si evince dalla foto sopra due degli indirizzi nella top ten hanno un numero di transazioni elevatissimo e pertanto al 99% sono exchange. Uno dei restanti 8 appartiene a Kraken e un altro ad EOS. La fondazione di Ethereum (EthDev) si piazza al 13esimo posto con 669,816 Eth.

Nella top 10 non ci sono altre ICO mentre ne troviamo alcune nella top-100 come ad esempio DAO. In totale la top-100 dei più ricchi possiede 34,352,624 Eth ovvero il 34.40% del total supply. Se possiedi più di 11,000 Eth (circa 700,000$) allora fai parte della top-1000 dei più ricchi mentre sono sufficienti 2000 Eth per entrare nella top 5000 e 800 Eth per la top 10,000.

Ethereum è nato da poco e pian piano il network crescerà e gli Eth saranno più distribuiti. Due anni fa il 50% degli indirizzi aveva il 40% degli eth mentre oggi “solo” il 27%.

Il paragone con EOS

eos

La situazione per quanto concerne EOS è meno egualitaria: i primi 10 wallet al mondo possiedono oltre il 50% dei token. Per la precisione posseggono 496,735,539 EOS ovvero il 49.67% del totale (pari a 1 mld). 100 milioni di EOS sono posseduti da Block.one, la compagnia dietro la ICO di EOS. Gli altri indirizzi nella top 10 non si sa di chi siano, un wallet possiede 75 milioni di EOS, circa 1 miliardo di dollari, probabilmente è il cold wallet di un exchange. Probabilmente molti degli indirizzi della top 10 sono exchange: Bithumb, OKEx, Huobi, Upbit, Bitfinex, Binance. Questi potrebbero rientrare tranquillamente nella top ten. La top 100 possiede 748,176,831 token il 74.82% del totale.

Ci sono circa 25 exchange attivi che permettono lo scambio di EOS, quindi certamente alcuni wallet tra quelli nella top 100 non appartengono ad un exchange. La top 1000 infine, possiede l’85.81% di tutti i token EOS.

Altro dato interessante: meno dell’1% degli indirizzi possiede oltre l’86% degli EOS. Al lancio della mainnet sono stati registrati 163,930 indirizzi, per fare un paragone Bitcoin vanta 22 milioni di indirizzi attivi e con un bilancio positivo. Ma ovviamente questo dato ad oggi non è confrontabile, visto che la Mainnet di EOS è appena partita.

Questi dati sono significativi? Brendan Blumer CEO di Block.one in passato dichiarò che EOS sarebbe stata la distribuzione di token più fair della storia ma ad oggi le cose sembrano ben diverse.

Un’immagine più chiara della distribuzione dei token nella rete EOS emergerà nelle settimane successive al lancio della mainnet, poiché gli utenti inizieranno a muovere i token nei loro wallet privati. Infatti, per scampare alla procedura di registrazione manuale, molti utenti probabilmente hanno spostati tutti i loro EOS sui principali Exchange.

Di conseguenza, è forse troppo presto per trarre conclusioni significative da questi dati. Se non altro, tuttavia, possiamo già affermare che indipendentemente da quanto possa essere equo un particolare metodo di generazione di token, la distribuzione della ricchezza si rivelerà inevitabilmente piuttosto irregolare. Su queste tematiche il dibattito è aperto.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA][VIA]

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi