EOS News

EOS: candidati più di 150 Block Producer in tutto il mondo

Negli ultimi giorni, EOS ha raggiunto la soglia degli oltre 150 Block Producer candidati in tutto il mondo. Ormai manca poco a Giugno, quando EOS avvierà la propria blockchain ufficiale (ricordatevi di registrare i vostri wallet).

Lo scorso mese avevamo visto la candidatura dell’Antpool di Bitmain come Block Producer, mentre quest’oggi possiamo contare su più di 150 candidati, per la precisione 155, visibili e fruibili sul nuovo sito dedicato ai BP, da poco online. Lo trovate al seguente link: CLICCA QUI. Vediamo dunque qualche dettaglio in più.

Il ruolo dei Block Producer di EOS

Come saprete e come avremo modo di approfondire dopo il lancio della mainnet, il network di EOS si appoggia su una serie di nodi, definibili impropriamente “pool” per semplicità, che si occuperanno del mantenimento del network.

Tali nodi, chiamati appunto Block Producers, avranno diversi ruoli. Si occuperanno infatti del DPOS, l’algoritmo di consenso utilizzato da EOS. Non solo, dovranno anche occuparsi del backup della rete, della creazione dei blocchi e della sincronizzazione con gli altri nodi.

Sfruttando tale approccio, il network dovrebbe consentire di superare i limiti di throughput delle attuali blockchain. Aumenteranno così le prestazioni sino a migliaia di transazioni al secondo, riducendo la latenza ed abbassando o eliminando completamente le fees. Naturalmente, i Block Producer riceveranno un compenso in EOS derivanti dalla creazione dei blocchi.

Il numero di Block Producer, nonostante l’elevato numero di candidature, è limitato a 21 nodi. A prima vista quindi, può sembrare un approccio che riduce la decentralizzazione della rete. Tuttavia, dal momento che un Block Producer ha diversi compiti da svolgere, può a sua volta scindere tali ruoli in diverse entità. In questo modo è possibile introdurre un ulteriore livello di decentralizzazione della rete.

Al momento, fra le candidature troviamo, oltre ad Antpool, anche Bitfinex, Houbi ed eosDAC. Seguono poi le principali community internazionali sparse in tutto il mondo.

Il maggior numero di candidati viene dalla Cina

Osservando l’ultimo report, datato mercoledì 16 Maggio 2018, possiamo notare come la maggior parte dei candidati siano cinesi.

EOS Block Producer

Con 43 candidati infatti, la Cina detiene il primo posto. Seguono poi gli USA con 24 candidati ed altri paesi Asiatici. In Europa, Inghilterra e Paesi Bassi contano rispettivamente 4 candidati. Purtroppo, non c’è nessun candidato italiano. Almeno per ora.

I Block Producer verranno scelti tra quelli che rispetteranno tutti i requisiti sfruttando un sistema di votazione. La votazione non è ancora avvenuta, se non una simulazione, ed avverrà a ridosso del lancio della mainnet, si presume. Durante la votazione di simulazione, avvenuta a ridosso della metà dello scorso Aprile, ogni token EOS equivaleva a 30 voti. Vedremo se tali parametri verranno confermati o meno, sperando che vengano aggiunti gli opportuni vincoli.

Nelle community infatti, si sta discutendo sul sistema di voto, ma sopratutto c’è chi consiglia di votare Block Producer rinomati con una serie di infrastrutture adeguate (Bitfinex, Antpool ed i colossi del settore), e chi è contrario. C’è infatti chi vorrebbe tagliare fuori dal network i nodi di Exchange, Mining Pool ed altri enti di questo tipo.

Per il momento vi lascio con la lista di tutti i candidati disponibili (CLICCA QUI). Inoltre, vi riporto il link al gruppo Telegram Italiano dedicato ad EOS.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts