News

La Cina ha scovato 421 criptovalute FAKE

Un’organizzazione finanziata dal governo cinese (stiamo parlando del Comitato Nazionale di Esperti su Internet Financial Security Technology — IFCERT) ha pubblicato un rapporto sulle criptovalute-fake. E’ emerso che ad Aprile, la sua piattaforma di monitoraggio ha rilevato ben 421 criptovalute fake, il 60% delle quali sono sviluppate su territorio estero. Il Comitato ha inoltre delineato i punti e le problematiche che li hanno portati a trarre determinate conclusioni.

Negli ultimi anni, le criptovalute principali come bitcoin, litecoin, ethereum hanno acquisito valore e importanza. IFCERT ha sottolineato che alcuni criminali stanno abusando dell’interesse della gente per le criptovalute perpetrando frodi finanziarie sotto forma di schemi piramidali.

Campanelli d’allarme

china-fake criptovalute

Bigbit

Il Comitato ha delineato i campanelli d’allarme che ogni investitore dovrebbe ascoltare prima di investire. In primo luogo, la maggior parte di questi “progetti” adotta modelli di business basati su “schemi piramidali”. Sostengono quindi che la loro criptovaluta genererà alti rendimenti nel tempo.

In secondo luogo, non hanno alcun codice sorgente, talvolta non hanno nemmeno una blockchain e il whitepaper è copiato da quello di altri progetti. Spesso vengono pubblicizzati accordi fasulli con exchange che dovrebbero listare la valuta. Spesso in realtà viene costruito un exchange proprietario che viene manipolato dai cybercriminali attraverso il quale non è possibile condurre alcuna transazione nè ottenere denaro FIAT.

271 Fake ICOs

Giovedì scorso il Wall Street Journal ha pubblicato un articolo riguardo alle ricerche da loro condotte su oltre 1’450 ICO. E’ emerso che 271/1450 di esse hanno dei chiari campalenlli d’allarme: dati riguardanti il team errati, promesse di guadagno garantito o whitepaper copiati.

Gli investitori hanno investito oltre 1 miliardo di dollari in queste 271 ICO e alcune di esse stanno tutt’ora raccogliendo fondi mentre molte altre sono già “stranamente” fallite.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi