Mining Mining Wiki

Windows vs Linux : quale è il migliore sistema operativo per il mining?

Per quanto riguarda il mining, sul fronte Windows è possibile scegliere tra Windows 10, Windows 8.1 e Windows 7 (per restare su release ancora supportate e prestanti). Sul fronte Linux invece è possibile scegliere tra centinaia di diverse release. Prenderemo in considerazione quindi la release più diffusa al mondo di Linux ovvero Ubuntu. Alla fine dell’articolo però ci sarà una breve panoramica su Simple Mining OS che potrebbe essere una release promettente. Ma quindi, quale è il sistema operativo più consigliato per il mondo del mining? Scopriamolo insieme.

Mining su Windows 10

 

windows mining linux

 

Windows è in circolazione da molto tempo oramai ed è il sistema operativo più comune, utilizzato quotidianamente dalla maggior parte delle persone nel mondo come sistema operativo principale. Non dovrebbe sorprendere che Windows generalmente abbia il miglior supporto per i driver e la compatibilità software rispetto a qualsiasi altro sistema operativo mai realizzato. Windows 10 continua questa tradizione con un’interfaccia completamente nuova e un’affidabilità e stabilità superiore rispetto a Windows 8. Naturalmente, è ancora Windows, e la licenza per esso costa ancora parecchio. Questo non è un grosso problema quando si costruisce un singolo ring, ma cosa succede se si devono costruire 100 ring diversi?

Mining su Ubuntu Linux

 

mining linux windows 2

 

Ubuntu ha costruito una solida reputazione nel tempo anche fra gli utenti meno “nerd”. La sua solida affidabilità e facilità d’uso (per Linux) sono diventate la base della sua crescita. Ha una interfaccia utente ben sviluppata e solida , ma siamo onesti: probabilmente trascorrerete la maggior parte del vostro tempo nella linea di comando. Questo rende un’esperienza frustrante per i miners alle prime armi che non hanno mai usato un sistema operativo da riga di comando prima. Per chi ha familiarità con il sistema del pinguino, Linux potrebbe essere la scelta più semplice per un impianto di data mining, come vedremo dopo.

La prima fase: l’installazione

La prima cosa a cui devi pensare quando provi a decidere tra Windows o Linux per il mining è la procedura di installazione.

Installazione e configurazione di Windows per il mining

L’installazione di Windows su un impianto dedicato al mining non è molto diversa dall’installazione di Windows su un normale PC desktop. In realtà è proprio identico. Si deve scaricare lo strumento di creazione dei supporti di Windows 10, creerai il disco di installazione USB e esegui il boot da esso. Dopo aver risposto ad alcune semplici domande e aver selezionato il disco rigido principale, Windows si avvierà come qualsiasi altro PC.

Una volta completato il processo di avvio, dovrai apportare alcune modifiche per favorire il mining:

  • Innanzitutto bisogna impostare Windows per l’accesso automatico anziché richiedere un nome utente e una password. Ciò assicurerà il riavvio del miner dopo un’interruzione di corrente o un’interruzione dell’alimentazione.
  • Inoltre si deve configurare il software di mining per iniziare subito al’avvio della macchina . In genere ciò avviene inserendo una scorciatoia nel file batch del miner nella cartella esecuzione automatica di Windows.
  • Bisogna dire al software di overclock di riapplicare le impostazioni massime all’avvio del sistema operativo per assicurarci che le nostre schede GPU funzionino sempre alle loro impostazioni più efficienti.

Il processo di installazione e configurazione di Windows 10 per il mining richiederà circa 1 ora per la maggior parte degli utenti. Se stai costruendo molte piattaforme dovrai imparare come auto-distribuire un’immagine o dovrai impiegare circa un’ora per ogni installazione di ogni singolo ring con numerosi riavvi richiesti.

Installazione e configurazione di Ubuntu Linux per il mining

La procedura di installazione per l’utilizzo di Ubuntu Linux per il mining è una storia abbastanza diversa. Quando si sceglie tra Windows o Linux per il mining si rimane sorpresi dalla velocità con cui Ubuntu Linux si installa. Su una macchina dedicata al mining abbastanza prestante l’installazione potrebbe essere di soli 15 minuti, e c’è solo un riavvio richiesto. Le schermate di installazione sono molto meno affascinanti e ci sono alcune domande più tecniche che l’utente medio potrebbe non conoscere anche le risposte.

Per avviare l’installazione di Ubuntu Linux per il mining si deve semplicemente prendere il media installer e creare un disco di avvio USB. Tutti i pacchetti, i driver e gli altri software necessari sono installabili a riga di comando utilizzando il comando apt-get. Questo è un po ‘diverso dalla filosofia di Windows del doppio clic sui file di installazione.

Stabilità e affidabilità

Veniamo subito al dunque. Questo è uno dei principali motivi per scegliere Linux rispetto a Windows per il mining. Per molti motivi, di cui ne tratteremo qui solo alcuni, Ubuntu Linux è molto più stabile e affidabile di Windows 10.

Affidabilità di Windows 10

Nonostante tutti i grandi miglioramenti di affidabilità e stabilità nelle ultime versioni di Windows 10 non è ancora al top. Windows può essere incredibilmente fastidioso quando si tratta di efficienza in quanto sono numerosi i tempi morti. Anche se Windows riesce a funzionare in modo affidabile, si riavvia costantemente per aggiornamenti e patch, e senza hacking del registro come Donkey Kong è quasi impossibile fermarlo. Windows 10 è seriamente interessato all’installazione di tali aggiornamenti e al riavvio quando lo desidera. Redmond ha chiarito che non si preoccupano della stabilità del sistema quando si tratta di applicare le patch. Si riavvierà.

Detto questo, Windows 10 ha fatto molta strada. Con alcuni aggiustamenti del registro e criteri per interrompere i riavvii e inserirli nella pianificazione preferita, Windows 10 è molto più stabile del precedente Windows 8.

mining linux windows

Affidabilità di Ubuntu Linux

Ubuntu vince questa battaglia a mani basse. Non c’è paragone. Esistono server Ubuntu Linux in esecuzione in ambienti “mission critical” con anni di operatività. Questo perché in molti casi è possibile distribuire patch su servizi e applicazioni senza un riavvio.

Un’altra importante cosa da considerare con Ubuntu quando lo si sceglie per il mining è che è esso è molto meno soggetto a crash quando si installano quantità notevoli di GPU (superiori a 6). Con Ubuntu è possibile eseguire in modo semplice e affidabile anche 12 GPU su un singolo sistema. Se sei interessato a sapere quali sono le migliori GPU per il mining leggi QUI.

Scripting e automazione

Windows e Linux dispongono entrambi di potenti strumenti di scripting. In Windows hai file batch che sono semplici da utilizzare e la PowerShell per utenti più avanzatiIn Linux avete script di shell che è simile al batch, insieme a una serie di altri strumenti di scripting più avanzati.

Scripting e automazione in Windows per il mining

In Windows, l’automazione può essere semplice come posizionare un file batch del miner nella cartella di avvio. Questo assicurerà che il tuo miner si avvii non appena l’utente effettuerà il login. Questa è una funzione molto utile e assolutamente necessaria.

Con PowerShell puoi fare cose davvero avanzate. Ad esempio se il tuo impianto di mining e il tuo PC da gioco sono lo stesso computer, PowerShell può sospendere il mining non appena vede un gioco in esecuzione. Una caratteristica piuttosto utile.

Scripting e automazione in Ubuntu Linux per il mining

Anche su questo ambito Linux non sembra avere rivali. In Ubuntu ci sono un numero sconfinato di linguaggi di scripting e opzioni per automatizzare i tuoi impianti di mining. Ovviamente, le cose possono essere anche piuttosto complicate per gli utenti che non hanno mai usato i sistemi operativi da riga di comando in precedenza. Se sei un veterano di Linux invece, questa potrebbe essere la ragione principale per cui scegli Linux.

Inoltre Linux ha alcune funzioni interessanti e una di queste è la Crontab. Questo comando permette la pianificazione di eventi. Può essere programmato per controllare lo stato delle operazioni di mining ogni tanto e apportare modifiche. Questo potrebbe essere qualcosa di semplice come assicurarsi che il software sia ancora in esecuzione per controllare effettivamente il prezzo delle monete e il passaggio degli utili a una moneta che è più redditizia in quel momento.

Un’altra possibile opzione: Simple Mining OS

linux mining windows

Simple Mining OS è una versione personalizzata di Linux progettata specificamente per i miners. È necessario pagare un piccolo canone mensile per utilizzare e gestire il sistema operativo dal loro portale web centralizzato. Esistono versioni specifiche per diverse schede video e rendono molto facile overcloccarle e controllare la regolazione delle ventole. Per qualcuno potrebbe valere la pena pagare qualcun altro per velocizzare il lavoro di configurazione ed essere sicuri di essere subito operativi.

Conclusioni

Alla fine la scelta si basa sulla tua esperienza e sul livello di confort che vuoi ottenere. Se conosci Linux o lo hai usato in passato, probabilmente sarà la scelta ideale per le tue operazioni di mining. Per i principianti o qualcuno che sta entrando nel settore del mining, Windows presenterà sicuramente il minor numero di sfide. Ricordo ai nostri lettori che se volete approfondire questo mondo abbiamo una sezione interamente dedicata al mining che potete trovare QUI.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi