News

Nuovi studi hanno quantificato lo spaventoso uso di corrente di Bitcoin

Bitcoin consuma tantissima corrente, un numero veramente spaventoso. Il network di Bitcoin si basa sui miner che tengono attiva la blockchain e consentono l’esecuzione delle transazioni. Un nuovo studio ha stimato che il network consuma certamente oltre 2.6GW, più o meno il fabbisogno dell’Irlanda. La rete richiede enormi quantità di energia per effettuare i propri calcoli, generare nuovi blocchi e fornire ricompense ai miner.

L’economista Alex de Vries, che ha recentemente pubblicato uno studio sul problema, ha dichiarato al The Indipendent che entro fine anno il mining di BTC utilizzerà all’incirca lo 0,5% dell’energia mondiale. L’obiettivo dello studio portato avanti da de Vries è sensibilizzare le persone sul problema e fornire dati validi riguardo il consumo della rete. Due dati interessanti: l’Austria consuma 8.2GW e l’Islanda consumerà infatti più corrente per il mining che per dar vita alle abitazioni.

Il problema di Bitcoin

L’aumento costante della corrente consumata è chiaramente dovuto al fatto che giorno dopo giorno la rete si espande e il numero di Miner aumenta. Una possibile soluzione è l’adozione di Lightning Network. L’economista ha voluto sottolineare il problema soprattutto in termini climatici: ha senso consumare così tanta corrente per minare Bitcoin?

antminer usage

Sono stati descritti nel dettaglio i consumi effettivi degli ASIC Antminer (prodotti da Bitmain) per fornire un’idea degli altissimi consumi annuali di ognuna di queste macchine.

Ad oggi la potenza computazionale della rete è circa 30trilioni Hash/secondo (SHA-256). Chiaramente questa potenza computazionale è portata avanti da dispositivi diversi con consumi energetici diversi pertanto non è facile fornire un dato congruo circa il consumo della corrente. Se la potenza computazionale fosse prodotta solo da Antminer S9 (altamente efficienti) il consumo totale mondiale sarabbe pari a 2.6GW, ovviamente l’hardware usato in realtà è mediamente molto meno efficiente di un S9 pertanto il consumo è sicuramente nettamente maggiore.

Facendo alcune stime sulla profittabilità di Bitcoin e su un prezzo medio della corrente l’analista ha ottenuto come upper bound di consumo 7.7GW. Quasi sicuramente l’uso complessivo della rete a oggi è compreso tra 2.6GW (valore molto ottimistico) e 7.7GW.

Cosa ne pensate?

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

1xbit

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi