//qui
Coinbase Custody
News

Coinbase Custody: arriva il servizio di custodia di criptovalute per le istituzioni

Prosegue il Consensus 2018 a New York, a cui anche Coinbase ha partecipato, annunciando un nuovo servizio di custodia di criptovalute destinato alle istituzioni, ovvero Coinbase Custody. Come lascia intuire il nome, si tratta di un servizio di custodia volto a favorire l’adozione delle criptovalute a livello istituzionale.

In realtà ve lo avevamo già anticipato nelle scorse settimane, quando vi avevamo esposto il valore finanziario del colosso Coinbase, stimato a quasi 8 miliardi di dollari.

Coinbase Custody: arriva il servizio di custodia di criptovalute pensato per le istituzioni

Coinbase Custody è un servizio di storage di criptovalute destinato ai grandi istituti finanziari. In realtà il progetto era già stato annunciato alla fine dello scorso anno ma è stato rilasciato solo quest’oggi. Stando alle dichiarazioni di Coinbase, al momento tale servizio potrà essere utilizzato solo dagli enti finanziari che intendono depositare almeno 10 milioni di dollari, i quali dovranno pagare anche un ulteriore tassa di setup, pari a 100-mila dollari. Inoltre, vi è un canone minimo mensile basato sugli asset depositati.

Abbiamo sfruttato la nostra esperienza nell’archiviazione sicura di oltre 20 miliardi di dollari in criptovalute per creare Coinbase Custody, la soluzione di storage di criptovalute più sicura che esista, ha dichiarato l’azienda.

Il prodotto fa parte della suite di prodotti istituzionali in fase di lancio. Coinbase ha anche dichiarato il motivo per cui ha deciso di lanciare tale prodotto nello scenario attuale:

“Il mercato delle criptovalute sta maturando rapidamente grazie anche all’ingresso degli enti istituzionali. Negli ultimi mesi, infatti, sono stati creati oltre 100 hedge fund che investono e fanno trading esclusivamente su criptovalute. Inoltre, alcune delle più grandi istituzioni finanziarie del mondo hanno recentemente annunciato i loro piani per entrare nel mondo del trading di criptovalute”.

Via libera agli enti istituzionali dunque

Le istituzioni possono immettere sul mercato nuovo capitale, maggiore consapevolezza e nuove infrastrutture in tale settore. Tuttavia l’arrivo degli enti istituzionali richiede nuovi prodotti e servizi, sempre più sicuri e garantiti. Proprio per questo motivo, Coinbase ha sviluppato Coinbase Custody, effettuando l’annuncio ufficiale quest’oggi.

La società ha inoltre annunciato che Coinbase Custody sarà partner di un broker-dealer regolamentato dalla Securities & Exchange Commission (SEC) statunitense. Di conseguenza, il nuovo servizio combina l’esperienza di Coinbase nel settore delle criptovalute e della sicurezza con l’audit e la convalida dei rendiconti finanziari di terze parti, soddisfando dunque i requisiti di qualsiasi broker regolamentato dalla SEC.

I partner presenti al lancio, sono 1confirmation, Autonomous Partners, Boost VC, MetaStable, Multicoin Capital, Polychain Capital, Scalar Capital e Walden Bridge Capital.

Una mossa davvero importante per Coinbase, che mostra l’intenzione di accogliere gli enti istituzionali e di fornire loro tutti gli strumenti per operare sul mercato delle criptovalute. Vedremo come reagirà il mercato.

 Vi ricordiamo infine che esita una community Telegram italiana dedicata a Coinbase: CLICCA QUI.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Rispondi

Ingegnere nel settore delle telecomunicazioni, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain ed eventuali applicazioni per il mondo dell'Internet of Things.