News

SAP lancerà una propria blockchain per la tracciabilità dei prodotti

Quasi sicuramente avrete sentito parlare di SAP, una software house ben attiva nel settore enterprise e divenuta famosa per il proprio software gestionale. Nelle ultime ore, l’azienda ha dichiarato di voler lanciare una propria blockchain da utilizzare nell’ambito del tracciamento dei prodotti. Un settore in cui SAP è già operativa e dove l’utilizzo della blockchain potrebbe fortemente contribuire all’univocità e sicurezza della tracciabilità.

L’approccio di SAP

Torsten Zube, leader del R&D del gruppo SAP dedicato alla blockchain, ha rivelato l’intenzione dell’azienda di utilizzare la tecnologia blockchain per tracciare i prodotti nelle catene di rifornimento, in particolare dalle aziende agricole ai consumatori. Aziende come Johnsonville, Naturipe Farms e Maple Leaf stanno partecipando al progetto come collaboratori.

“Il progetto Farm to Consumer mostra perfettamente un modello d’utilizzo e d’implementazione della blockchain in tale settore”, ha scritto Zube in un post sul proprio blog in cui descrive dettagliatamente l’iniziativa. “La tecnologia blockchain inoltre, potrebbe essere utilizzata anche nell’ambito degli accordi e collaborazioni internazionali, in quanto può eliminare alcune fasi di processo e stabilire un rapporto di fiducia automatizzato”.

Tale tecnologia permette alle aziende di rintracciare l’origine dei prodotti alimentari, inserire richieste o offerte ed autenticare le transazioni. SAP ha anche dichiarato di aver collaborato con la startup svizzera Modium.io, anch’essa impegnata nello sviluppo di una supply chain. Stando a ciò che viene affermato nell’articolo, SAP annuncerà maggiori dettagli in merito alla collaborazione nel corso del mese di Giugno.

Un futuro a base di blockchain

Zube si è dimostrato molto ottimista sull’utilizzo della blockchain per la tracciabilità dei prodotti, in particolari quelli alimentari. Egli crede infatti che tale tecnologia possa parzialmente riconfigurare gli attuali modelli di produzione e tracciabilità dell’industria alimentare.

“Se le imprese possono accedere alla storia completa di un prodotto”, ha spiegato, “si potrebbe passare da una produzione centralizzata unilaterale guidata da un fornitore ad un sistema basato su domanda ed offerta organizzato in differenti consorzi e fornitori”.

Tuttavia, l’azienda sta studiando la blockchain anche per altre implementazioni in differenti settori. In passato infatti, SAP aveva già analizzato l’uso della blockchain per tracciare ed esplorare i processi aziendali distribuiti utilizzando le reti peer-to-peer.

Probabilmente verranno aggiunti ulteriori dettagli in occasione del Consensus 2018, che si terrà a New York a partire dalla giornata di oggi. Vedremo.

Chat italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Marco Picchi

Ingegnere Elettronico, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi

CryptoMinando