EOS Tutorial

[Guida] Registrare i token Eos depositati sui propri wallet MEW, Exodus ed Eidoo

Nella guida di oggi andremo a vedere un’importante operazione che tutti i possessori di token Eos devono fare. Come ben saprete infatti, il prossimo primo giugno 2018 Eos attiverà la propria blockchain.

Attualmente i token Eos sono dei semplici token ERC20 circolanti sulla blockchain di Ethereum, grazie al concetto di Smart Contract. Una volta attivata la piattaforma vera e propria, che segnerà anche la fine della ICO durata una anno, gli attuali token Eos ERC20 non avranno più validità, in quanto verranno utilizzati i token Eos sull’omonima piattaforma.

E’ dunque estremamente importante, per chi ancora non l’avesse fatto, registrare i propri token Eos salvati sui wallet (MEW, Eidoo, Exodus ed altri). Qual’ora la procedura non dovesse venir eseguita, il primo giugno perderete i vostri fondi Eos.

Vediamo insieme passo a passo come effettuare la registrazione.

Premesse e requisiti

In questa guida vedremo come registrare i token Eos depositati sui wallet. Tuttavia, se avete degli Eos depositati sugli account dei vostri Exchange, sappiate che non tutti gli exchange effettueranno lo swap dei token in maniera automatica. Al momento solo Binance, Kraken e qualche altro exchange hanno dichiarato che effettueranno la procedura in maniera automatica.

Dunque, per essere sicuri di non perdere i propri Eos depositati sugli exchange, vi consiglio di spostare i vostri Eos sul vostro wallet Ethereum ed effettuare la procedura di registrazione manualmente come qua riportato. Inoltre, dovete sapere che se in futuro vorrete partecipare agli airdrop, dovrete per forza effettuare la registrazione manuale sul vostro wallet.

Il concetto di registrazione in realtà, serve a creare la vostra chiave pubblica e privata da utilizzare sulla futura piattaforma Eos tramite tutti i wallet che verranno resi disponibili. Quando la blockchain Eos verrà creata infatti, verranno distribuiti agli indirizzi associati alle relative chiave pubbliche e private una quantità di Eos pari al numero di token posseduti sul vostro wallet.

Tuttavia, per dimostrare di avere un certo numero di token Eos sul vostro wallet Ethereum, occorre registrare la chiave pubblica generata sulla piattaforma Eos all’interno di una transazione Ethereum destinata allo Smart Contract di Eos ed eseguita dal vostro wallet Ethereum. Solo in questo modo, dopo lo Snapshot del primo giugno 2018, vi verrà assegnato un corrispettivo numero di Eos pari al numero di token ERC20 Eos presenti sul wallet Ethereum. Per questo motivo dunque, è necessario avere sul wallet un minimo di Ethereum per coprire le spese di GAS.

Registrare i token Eos depositati su MyEtherWallet

Per prima cosa vediamo come seguire tale operazione sul wallet MyEtherWallet, uno dei più utilizzati per Ethereum e token ERC20. Do per scontato che abbiate già un wallet MyEtherWallet. In caso vi rimando alla nostra guida per la creazione, sia per la procedura classica (CLICCA QUI), che offline (CLICCA QUI).

Come accennato prima, dovendo eseguire una transazione, è necessario avere sul proprio wallet un minimo di Ethereum per coprire le spese di GAS. Fortunatamente, MEW di recente ha aggiunto lo swap dei token direttamente dal wallet. Se siete a secco di Ethereum dunque, potrete vendere al volo una briciola di Eos per ottenere Eth. 

Per prima cosa salvatevi il vostro indirizzo di deposito su MEW. Lo trovate nella schermata principale di MEW alla vostra destra:

Successivamente, recatevi sulla piattaforma di Eos, al seguente link: Eos.io. Scorrendo in basso, troverete la sezione dedicata all’acquisto dei token Eos.

Cliccate quindi su “Get Eos“. Spuntate tutte le caselle e cliccate dunque su “Continue“.

Verrete rimandati ad una pagina in cui potrete leggere come funziona la distribuzione dei token Eos e tante altre informazioni. Scorrete in baso fino alla sezione dedicata alla registrazione/claim ed acquisto.

Eos

A questo punto, cliccate sulla tab dedicata alla registrazione: “register”.EosScorrete ora poco più basso e cliccate sulla tab riportante MyEtherWallet (quella centrale).

A questo punto vi verranno indicati i passi da eseguire per la registrazione.

Per prima cosa, cliccate sul tasto “Generate Eos Keys“. Vi verranno create la chiave pubblica e privata.Eos

Mi raccomando, conservatele con molta cura, in quanto una volta perse non si potranno più recuperare. Sono univoche ed indispensabili per accedere ai vostri Eos, conservati sulla blockchain.

A questo punto, tornate su MyEtherWallet e dirigetevi nella sezioneContracts“: CLICCA QUI.

Eos

Nel menu a tendina a destra, selezionate “Eos Contribution“.

Eos

Ora vi verrà caricato il contratto Eos con i relativi dati. Cliccate dunque su “Access“.

Eos

Vi verrà caricata una nuova schermata, in fondo alla quale troverete un altro menu a tendina. Proprio in questo menu, selezionate la voce “Register“.

Una volta selezionato “Register“, vi apparirà una casella di testo in cui dovrete inserire la vostra chiave pubblica Eos appena generata. Mi raccomando inserite la chiave pubblica, non privata.

Eos

Una volta inserita, effettuate l’accesso al vostro Wallet MEW. Io ho utilizzato il metodo di accesso tramite file JSON e password. 

Cliccate dunque su “Write“.

Eos

Vi apparirà una schermata in cui dovrete confermare i dati della transazione verso lo Smart Contract di Eos. Lasciate “Amount to Send” impostato a zero e cliccate su “Generate Transaction”.

Vi verrà richiesta un’ulteriore conferma. Cliccate su “Yes, I am sure!…” e la transazione verrà eseguita. Ecco fatto, avete registrato i vostri token Eos! Ovviamente i token Eos dovranno trovarsi su tale indirizzo il primo giugno per essere correttamente contati nello Snapshot.

Verifica della registrazione

Vediamo ora come verificare l’avvenuta registrazione. 

Sempre su MyEtherWallet, dirigetevi nella sezioneContracts“. Caricate nuovamente, come spiegato prima, il contratto “Eos Contribution” selezionandolo dal menu a tendina di destra.

registrare i token Eos

A questo punto, scorrendo in basso, dove prima avevate selezionato la voce “Register“, selezionate la voce “Keys”.

registrare i token Eos

Inserite dunque nella prima casella di testo il vostro indirizzo di deposito di MyEtherWallet e premete “Read”. Se la procedura è andata a buon fine, vi verrà dato come output la vostra chiave pubblica Eos precedentemente inserita.

Registrare i token Eos depositati su Exodus

Vediamo ora come seguire tale operazione sul wallet Exodus, un wallet multivaluta con un’ottima interfaccia grafica, di cui vi abbiamo parlato nel dettaglio nella nostra guida completa: CLICCA QUI.

Anche in questo caso, oltre ai token Eos dovrete avere nel vostro wallet qualche briciola di Eth. Bastano una paio di dollari (0.005 Eth).

La procedura è molto più semplice rispetto a MyEtherWallet, in quanto non dovrete generare manualmente la chiave pubblica e privata di Eos. Lo farà in automatico Exodus sfruttando il SEED mnemonico di 12 parole generato durante la creazione del wallet. Vediamo dunque i passaggi da eseguire.

Per prima cosa, una volta aperto il wallet Exodus recatevi nella sezione destinata ad Eos.

Eos

In alto a destra troverete lo stato della registrazione dei vostri token Eos. Se non sono già stati registrati (come indicato in foto), precedete con la registrazione vera e propria.

Non dovrete fare altro che recarvi nella sezione “Help“, in basso a sinistra.

registrare i token Eos

Nella schermata che vi apparirà dunque, dovrete scorrere in basso, fino a trovare la domanda “how do i register my Eos Tokens?“.

Cliccateci su e nella voce che appare cliccate sul tasto verde “Register my Eos address now!”.

registrare i token Eos

A questo punto apparirà una finestra di popup, in cui vi verrà richiesta la vostra conferma. Cliccate dunque su “Register now!”.

registrare i token Eos

Vi verrà mostrata dunque una conferma del successo dell’operazione. Potrete anche vedere la transazione. Ecco fatto, avete registrato i token Eos salvati su Exodus!

registrare i token Eos

Una volta registrati, la dicitura in alto a destra nel vostro wallet Eos vi indicherà che i token sono stati registrati, ed anche pigiando sul vostro address di ricezione troverete indicata l’avvenuta registrazione dell’indirizzo.

Ovviamente i token Eos dovranno trovarsi su tale indirizzo il primo giugno per essere correttamente contati nello Snapshot.

Registrare i token Eos depositati su Eidoo

A questo punto rimane Eidoo. Dico ci rimane anche se in realtà esistono tanti altri wallet Ethereum ed ERC20, ma la procedura dovrebbe essere uguale a quella che vi sto per indicare con Eidoo. L’importante è possedere il SEED o la chiave privata del wallet. Vediamo come fare dunque.

Come per gli altri due wallet, anche in questo caso, oltre ai token Eos dovrete possedere qualche briciola di Eth.

Estrazione della chiave privata

Come ben saprete Eidoo è un applicativo Desktop/Mobile che funge da wallet Ethereum e per tutti i token ERC20. I possessori di un wallet Eidoo correttamente configurato, possiedono anche un SEED di 12 parole, fondamentale per l’accesso al wallet e per il recupero dei fondi. Conoscendo il SEED del proprio wallet infatti, sarà possibile accedere sempre ai propri fondi, anche con wallet differenti. Vi avevo spiegato il funzionamento del SEED e le differenze fra i vari standard (BIP32, BIP39, BIP44 etc) in questo approfondimento: CLICCA QUI.

Eidoo usa però un SEED di tipo BIP39, mentre MyEtherWallet BIP32. Quindi non è possibile accedere direttamente ai fondi su Eidoo tramite l’interfaccia di MyEtherWallet. Occorre estrarre la chiave privata di Eidoo, salvata nel SEED, costituito dalle “12 parole magiche”.

Iancoleman BIP39 Converter

Per fare ciò, è necessario sfruttare un comodo strumento di estrazione delle chiavi private: il convertitore di iancoleman. Io vi consiglio di utilizzarlo offline, visto che c’è in ballo la sicurezza del vostro wallet. Per utilizzarlo offline, non dovrete fare altro che recarvi sul repository GitHub (CLICCA QUI), cliccare a destra su “Clone or download” e scaricare dunque il file .zip.

registrare i token Eos

A questo punto, estraete i file appena scaricati in una cartella sul vostro PC e, fra essi, cliccate su bip39-standalone. Apritelo con il broswser e procediamo con l’operazione.

Nel campo BIP39 Mnemonic mettete il vostro SEED, ovvero le 12 parole ottenute durante il backup di Eidoo. Mettetele nello stesso ordine con cui le avete trascritte, lasciano uno spazio fra una parola e l’altra.

Nel campo Coin, scegliete dunque ETH – Ethereum.

registrare i token Eos

 

Spostatevi dunque nella sezione Derivation Path. A questo punto selezionate la scheda inerente al BIP32, e, nella casella di testo inerente al BIP32 Derivation Path, inserite: m/44’/60’/0. E’è il path di derivazione utilizzato da Eidoo.

A questo punto vi verranno generate chiavi pubbliche e private, oltre all’address del wallet. Scendete dunque in basso, nella sezione dedicata alle chiavi.

registrare i token Eos

La chiave privata del vostro wallet Eidoo si troverà alla vostra destra. E’ il primo risultato riportato nella colonna Private Keys. Copiate la prima chiave e salvatela in un posto sicuro.

Registrazione e verifica del wallet Eidoo

Possiamo adesso procedere con la registrazione dei token Eos. La procedura sarà praticamente uguale a quella vista con MyEtherWallet, solamente che all’acceso utilizzerete la chiave privata di Eidoo appena trovata. Procediamo dunque.

Per prima cosa, recativi su MyEtherWallet nella sezione Contracts“: CLICCA QUI.

Eos

Nel menu a tendina a destra, selezionate “Eos Contribution“.

Eos

A questo punto, vi verrà caricato il contratto Eos con i relativi dati. Cliccate dunque su “Access“.

Eos

Vi verrà caricata una nuova schermata, in fondo alla quale troverete un altro menu a tendina. Proprio in questo menù, selezionate la voce “Register“.

A questo punto, creiamo la chiave pubblica e privata di Eos. Potete utilizzare la medesima procedura vista prima nella parte dedicata a MyEtherWallet.

Eos

Mi raccomando, conservatele con molta cura, in quanto una volta perse non si potranno più recuperare. Sono univoche ed indispensabili per accedere ai vostri Eos, conservati sulla blockchain.

Tornando a MyEtherWallet, una volta selezionato “Register“, vi apparirà una casella di testo in cui dovrete inserire la vostra chiave pubblica Eos appena generata. Mi raccomando inserite la chiave pubblica, non privata.

registrare i token Eos

A questo punto, effettuate l’accesso al wallet scegliendo come mezzo di autenticazione la “Private Key“. Inserite la chiave del wallet Eidoo che avete ottenuto dal convertitore di iancoleman ed effettuate l’accesso. 

Successivamente, cliccate su “Write“.

Eos

Vi apparirà una schermata in cui dovrete confermare i dati della transazione verso lo Smart Contract di Eos. Lasciate “Amount to Send” impostato a zero e cliccate su “Generate Transaction”.

registrare i token Eos

Vi verrà richiesta un’ulteriore conferma. Cliccate su “Yes, I am sure!…” e la transazione verrà eseguita. Ecco fatto, avete registrato i vostri token Eos presenti sul wallet Eidoo!

Verifichiamo ora l’avvenuta registrazione

Sempre su MyEtherWallet, dirigetevi nella sezioneContracts“. Caricate nuovamente, come spiegato prima, il contratto “Eos Contribution” selezionandolo dal menu a tendina di destra. Cliccate poi su Access.

registrare i token Eos

A questo punto, scorrendo in basso, dove prima avevate selezionato  la voce “Register“, selezionate la voce “Keys”.

registrare i token Eos

Inserite dunque nella prima casella di testo il vostro indirizzo di deposito di Eidoo e premete “Read”. Se la procedura è andata a buon fine, vi verrà dato come output la vostra chiave pubblica Eos precedentemente inserita.

Ovviamente i token Eos dovranno trovarsi su tale indirizzo il primo giugno per essere correttamente contati nello Snapshot.

Sperando di essere stato chiaro, per questa guida è tutto!


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA|VIA|VIA]

Marco Picchi

Ingegnere Elettronico, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain.
Follow Me:

Related Posts

  1. Quindi comprarsi delle cryptovalute e “dimenticarsele” nel wallet per un investimento a lungo termine, si rischia di perdere tutto senza manco saperlo😕

    • Marco Picchi says:

      Eos è un caso un po’ particolare in realtà. Comunque prima di comprare bisogna sempre informarsi sul progetto e sul funzionamento. Non sempre tutte le crypto sono da holding a lungo termine dimenticandosi di averle

  2. Ho effettuato la registrazione su MEW come indicato nella guida, ma senza prima inviare qualche EOS. Va bene lo stesso oppure ci deve essere almento 1 EOS su MEW prima di effettuare le registrazione?
    Altra domanda: come si fa ad inviare gli EOS su MEW? Io in questo momento ne ho sia su Bitfinex che su Eidoo.

    Grazie.

    • Salve, si la registrazione in sé serve a registrare il wallet su cui sono depositati gli EOS. L’importante è assicurarsi che l’indirizzo sia registrato, come indicato anche nella procedura di verifica. Gli EOS potrai inviarli più avanti, l’importante è che il trasferimento avvenga prima dello snapshot previsto per il primo giugno 2018.

      Per l’invio di Eos a MEW, devi, nel caso di Bitfinex, eseguire una transazione di prelievo destinata all’indirizzo di MEW (quello che trovi appena accedi al wallet a destra). Su eidoo basta che crei una transazione in uscita verso l’indirizzo MEW

  3. Adesso anche tron (trx) cambia blockchain??…..ho letto sul sito ufficiale che entro il 21 giugno bisogna trasferire le monete dal proprio wallet verso un exchange? ?….ecco un’altra moneta che se ti dimentichi in portafoglio rischi di non trovare più niente😕

Rispondi

CryptoMinando